News ed Eventi
 
Unioni civili, ecco lo schieramento del no che va dai vescovi della Cei a Carlo

UNIONI CIVILI: GIOVANARDI "TESTO CIRINNÀ SALTO INDIETRO DI SECOLI"

Unioni civili: Giovanardi,ritorno a schiavitù e sfruttamento

Unioni civili: Giovanardi, no al testo unificato Cirinnà

LUPI, GIOVANARDI (NCD): "ORA UNA RIUNIONE PER DECIDERE SE LASCIARE RENZI"

Tangenti:Giovanardi (Ncd),chiesi a Incalza su appalti coop

GIOVANARDI E IL SISTEMA COOP ROSSE "CHIESI A INCALZA,NON MI RISPOSE"

Giovanardi: su Lupi ipocrisie, tutti i padri italiani come lui

Gay: Giovanardi,Vendola? Spero sia impedita adozione bambino

Tangenti: Giovanardi, se cacciano Lupi via anche indagati Pd

BIAGI. DE MARIA (PD): ODIO VUOL TORNARE, MASSIMA VIGILANZA

DIVORZIO BREVE, GIOVANARDI (NCD): ORA DAREMO BATTAGLIA SUI FIGLI.

UNIONI CIVILI

Divorzio breve: Giovanardi, vinta difficile battaglia

Corruzione, Giovanardi: è polverone, barbaro criminalizzare Lupi

GIOVANARDI: NO AL DIVORZIO IMMEDIATO, NORMA SBAGLIATA

Dolce e Gabbana: Giovanardi, no a talebani gay

UNIONI CIVILI, GIOVANARDI (NCD): “GAY, I DIRITTI DI DOLCE E GABBANA E IL "MESTIE

GAY: GIOVANARDI, DA PARLAMENTO UE INVITO CHE CADE NEL VUOTO

Divorzio breve: si cerca intesa, ma voto slitta

Divorzio breve: Giovanardi, stralciare "matrimonio di prova”

I LIMITI SONO GIUSTI. APRIRE AI NON SPOSATI SIGNIFICA FAVORIRE I GAY

NO ALLA LIBERALIZZAZIONE DELLA CANNABIS

ADOZIONI: COSI' L'ITALIA RICONOSCERA' UN PEZZO DI LEGGE ISLAMICA

GAY. GIOVANARDI (AP): IL TAR DA' RAGIONE AD ALFANO MA....

COSTI ELEVATI E POCO SOSTEGNO, IN TRE ANNI DIMEZZATI GLI ARRIVI

Droga:Gasparri-Giovanardi,contrari a iniziativa Della Vedova

ADOZIONI: GIOVANARDI "DA GOVERNO MENZOGNE DI SURREALE UMORISMO"

INTERPELLANZA IN AULA DI CARLO GIOVANARDI SUL FUNZIONAMENTO DELLA CAI

Minori:"kafala" divide Senato,Giovanardi no a islamizzazione


Archivio news
 
 


Unioni civili, ecco lo schieramento del no che va dai vescovi della Cei a Carlo
Da: "L'Espresso Web". LEGGI TUTTO!!!



Leggi il contenuto... (55 letture)


UNIONI CIVILI: GIOVANARDI "TESTO CIRINNÀ SALTO INDIETRO DI SECOLI"
ROMA (ITALPRESS) - "Il testo Cirinna' sulle unioni civili votato dal Pd e dal M5S, anziche' farci fare un passo avanti ci fa regredire di quasi 2000 anni quando le schiave non avevano nessun diritto sui figli perche' il figlio della schiava era considerato un frutto, e i frutti nel diritto romano appartenevano al proprietario della cosa madre, cosi' come la progressista proposta Cirinna' vuol fare con i cosiddetti uteri in affitto". Cosi' il senatore di Area popolare Carlo Giovanardi. "Questa barbarie e' durata sino a meta' del 1800 quando nei negli stati del sud degli Stati Uniti - aggiunge - le schiave di colore erano a disposizione del padrone che spesse volte le costringeva a vendere il figlio frutto della loro relazione coatta. Come hanno spiegato chiaramente le associazioni Lgbt audite in commissione giustizia al Senato, facilmente consultabile dal sito del Senato stesso, l'obiettivo di queste associazioni e' di usare il testo Cirinna' per scardinare la nostra Costituzione e ottenere due obiettivi principali: adozione ed utero in affitto da una parte e reversibilita' dall'altra, sottraendo risorse alla famiglia naturale. Ci opporremo fermamente in Parlamento e nel Paese - conclude Giovanardi - affinche' questo testo venga affossato a favore di una soluzione alternativa che riconosca tutti i diritti dei conviventi omo ed eterosessuali nelle formazioni sociali in cui si sviluppa la loro personalita', cosi' come richiesto al Parlamento dalla Corte Costituzionale e dalla Corte di Cassazione, senza questo drammatico ritorno al passato che fra l'altro vuol togliere ai bambini il sacrosanto diritto di avere un padre e una madre". (ITALPRESS).
Leggi il contenuto... (30 letture)


Unioni civili: Giovanardi,ritorno a schiavitù e sfruttamento
(ANSA) - ROMA, 26 MAR - I tre senatori di Area Popolare in Commissione Giustizia hanno votato contro il testo proposto dalla senatrice Monica Cirinnà sulle Unioni civili fra coppie omosessuali. Il testo, spiegano i parlamentari tra cui Carlo Amedeo Giovanardi, "parifica sostanzialmente l'unione civile omosessuale al matrimonio, in contrasto palese con l'articolo 29 della Costituzione che riserva il matrimonio alla coppia uomo donna e le recenti sentenze della Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione che hanno invitato il Parlamento a legiferare sui diritti dei singoli all'interno delle formazioni sociali ove si svolge la loro personalità (art.2 della Costituzione)". "Il testo della Cirinnà viceversa - osserva Giovanardi - come richiesto dalle associazioni LGBT, mira ad aprire le porte all'adozione e alle pratiche di compravendita dei fattori della riproduzione, compresa la famigerata pratica dell'utero in affitto, che sfrutta la disperazione e la povertà di donne soprattutto del terzo mondo per soddisfare il desiderio di procurarsi un figlio da parte di ricche coppie omosessuali dell'occidente". "Ci opporremo nel Parlamento e nel Paese a questo drammatico ritorno a forme di schiavitù e di sfruttamento del bisogno, che pensavamo definitivamente condannati dalla storia, per difendere la dignità delle donne e il sacrosanto diritto di ogni bambino di avere un padre ed una madre e di sapere di chi è figlio", conclude. (ANSA).
Leggi il contenuto... (14 letture)


Unioni civili: Giovanardi, no al testo unificato Cirinnà
ROMA, 24 MAR - "Il testo Cirinnà ripropone una unione civile omosessuale che si sovrappone totalmente all'istituto matrimoniale previsto dalla Costituzione riservato a uomo e donna, aprendo la strada alle adozioni ed in prospettiva alle pratiche del cosiddetto utero in affitto". Lo dice il senatore Carlo Giovanardi, capogruppo di Area popolare in commissione Giustizia del Senato anticipando il giudizio negativo del suo gruppo al testo della relatrice sulle Unioni civili che oggi ha cominciato il suo iter legislativo in commissione. Giovanardi esprime viceversa interesse per la proposta del gruppo senatoriale di Forza Italia, che "potrebbe con qualche modifica, assieme al testo proposto da Area Popolare, diventare un alternativa costruttiva rispetto a quello proposto dalla senatrice Cirinnà". (ANSA).
Leggi il contenuto... (44 letture)


LUPI, GIOVANARDI (NCD): "ORA UNA RIUNIONE PER DECIDERE SE LASCIARE RENZI"
DA INTELLIGONEWS DEL 20 MARZO 2015 - LEGGI TUTTO!!!
Leggi il contenuto... (101 letture)


Tangenti:Giovanardi (Ncd),chiesi a Incalza su appalti coop
Ex ministro, cooperative sempre favorite da sinistra (ANSA) - ROMA, 22 MAR - "Quand'ero ministro per i rapporti col Parlamento" "chiesi chiarimenti a Ettore Incalza sui lavori alla variante di valico. Volevo sapere se fosse vero che esisteva una percentuale di lavori da garantire alle coop, si leggeva fosse il 33%. Incalza, gentilissimo, mi mandò dei ritagli di giornale. Allora io ne chiesi conto per iscritto, tronco per tronco, appalto per appalto. Ma nel frattempo cadde il governo e rimasi senza risposta". Lo afferma il senatore Ncd in un'intervista a Qn. Ed accusa: "è che c'è sempre chi ha garantito alle coop di avere la loro percentuale di lavori". "Incalza - continua l'ex ministro - risponderà di eventuali reati specifici. Io denuncio un meccanismo come questo, che inquina il mercato. Ã la mia opinione. Ã andato avanti pacificamente perché la sinistra all'opposizione al governo era bellamente parte di questo sistema. Forse sono quelli che ne hanno beneficiato di più". (ANSA).
Leggi il contenuto... (48 letture)


GIOVANARDI E IL SISTEMA COOP ROSSE "CHIESI A INCALZA,NON MI RISPOSE"
DA "IL RESTO DEL CARLINO" DEL 22 MARZO 2015 - LEGGI TUTTO!
Leggi il contenuto... (45 letture)


Giovanardi: su Lupi ipocrisie, tutti i padri italiani come lui
Per i figli si fa tutto e molti raccomandano, anche in Rai
Roma, 19 mar. (askanews) - "Lupi? Che abbia aiutato il figlio è da dimostrare, ma tutti i padri italiani farebbero la stessa cosa per il figlio". Lo dice il senatore del Nuovo Centro Destra Carlo Giovanardi a La Zanzara su Radio 24. "Ogni padre italiano - dice Giovanardi - si fa in quattro per trovare un lavoro al figlio, anche con raccomandazioni. Anche a me arrivano migliaia di richieste, ma bisogna saper dire di no. Siamo un paese di ipocriti dove si nega l'evidenza. Si dice: dove non c'è formaggio da mangiare sono tutti onesti".
"Contro Lupi - dice Giovanardi - c'è un processo alle intenzioni basato sulle intercettazioni. Anche alla Rai sono entrati tutti con una raccomandazione, e pure in Confindustria è difficile che qualcuno entri senza una segnalazione. Quando ho finito l'università a Modena nessuno mi ha preso a fare l'assistente perché erano tutti amici, parenti, conoscenti o ammanicati col Partito Comunista".
Leggi il contenuto... (59 letture)


Gay: Giovanardi,Vendola? Spero sia impedita adozione bambino
(ANSA) - ROMA, 19 MAR - "Vendola? Spero che l'Italia gli impedisca di adottare un bambino". Lo dice il senatore del Nuovo Centro Destra Carlo Giovanardi a La Zanzara su Radio 24. "Spero che le leggi - dice Giovanardi - impediscano a Vendola di adottare un bambino, proprio nell'interesse del bambino". Ma uno potrebbe farlo all'estero e portare il figlio in Italia, dicono i conduttori: "Abbiamo anche paese vicini con la poligamia ma non vuol dire che dobbiamo permetterlo anche noi". "Gli omosessuali normali come Dolce e Gabbana - dice Giovanardi - sono la maggioranza e sono contrari a matrimonio e adozione, a favore della famiglia tradizionale. Poi c'è una minoranza fondamentalista ed esibizionista che vuole sfruttare povertà e disperazione per avere un bambino". Poi attacca Vladimir Luxuria: "Dolce e Gabbana sono omosessuali normali, mentre Luxuria campa sulla sua omosessualità, l'ha fatta diventare un mestiere". (ANSA).
Leggi il contenuto... (31 letture)


Tangenti: Giovanardi, se cacciano Lupi via anche indagati Pd
(ANSA) - ROMA, 19 MAR - "Se Renzi dice una parola è chiaro che Lupi si deve dimettere, ma a quel punto devono andare via anche i sottosegretari del Pd indagati. E anche condannati come De Luca". Lo dice il senatore del Nuovo Centro Destra Carlo Giovanardi a La Zanzara su Radio 24. "Lupi - dice Giovanardi - non ha avvisi di garanzia. Bisogna trattare le persone nella stessa maniera, se Lupi non indagato viene messo fuori dal governo quelli indagati a maggior ragione devono andare via". (ANSA).
Leggi il contenuto... (77 letture)


BIAGI. DE MARIA (PD): ODIO VUOL TORNARE, MASSIMA VIGILANZA
GIOVANARDI: BELVE SENZA PIETA'; BARUFFI: CERTA CULTURA NON MUORE
(DIRE) Bologna, 19 mar. - L'indignazione per la scritta anti-Biagi nell'anniversario della sua uccisione attraversa il Pd. "Marco Biagi- scrive in una nota il deputato bolognese Andrea De Maria- e' stato assassinato inerme, senza difesa e senza scorta. Fu un atto di terrorismo di particolare barbarie e vilta'. Chi oggi lo offende, sul muro della Fondazione di studio a lui intitolata, firma quell'assassinio, ci vuol dire che l'odio vuole tornare, speculando sulla crisi. Le forze democratiche, i lavoratori, tutti i cittadini si sentano chiamati alla massima vigilanza". Da Modena invece la reazione di Davide Baruffi, altro parlamentare Pd. "Una certa cultura non muore mai e il cancro dell'intolleranza non si estirpa mai una volta per tutte", scrive su Facebook. "Tenere sveglie le coscienze e rigenerare gli anticorpi della democrazia deve essere impegno quotidiano di tutti". Baruffi cita anche le parole del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli: "infami sono coloro che non hanno il coraggio del confronto e della liberta". Condanna la scritta apparsa sul muro della Fondazione Biagi anche il parlamentare Ncd-Udc Carlo Giovanardi. "Condanna senza se e senza ma- scrive in una nota- per la barbarie senza limiti delle belve che non hanno pieta' di un eroe civile come Marco Biagi, che insultano da morto dopo aver gioito per il suo vile assassinio".
Leggi il contenuto... (27 letture)


DIVORZIO BREVE, GIOVANARDI (NCD): ORA DAREMO BATTAGLIA SUI FIGLI.
DIVORZIO BREVE, GIOVANARDI (NCD): "ORA DAREMO BATTAGLIA SUI FIGLI, QUANTO A SCALFAROTTO NON SI ILLUDA

Da: "Intelligonews" del 13 marzo 2015. LEGGI TUTTO!!!

Leggi il contenuto... (30 letture)


UNIONI CIVILI
UNIONI CIVILI. GIOVANARDI: PD APRE A MATRIMONI GAY, BATTAGLIA NCD "IO NON LO VOTO, IL NUOVO TESTO UNA PROVOCAZIONE COSMICA"
(DIRE) Roma, 18 mar. - "Questo testo io non lo voto, apre la strada ai matrimoni gay, all'utero in affitto, alla fecondazione tra due maschi che vanno a comprarsi il bambino con l'utero in affitto, alle adozioni. Se questo e' il testo noi faremo una battaglia cosmica, e' una provocazione... ". Il nuovo testo sulle unioni civili, depositato in commissione Giustizia al Senato dalla relatrice Monica Cirinna' (Pd) comincia ad aprire una crepa in maggioranza. E' il senatore Ncd, Carlo Giovanardi, capogruppo del partito di Alfano in commissione Giustizia, ad esprimere gia' il suo dissenso. Interpellato dall'agenzia 'Dire', il senatore spiega: "E' il matrimonio. Ovunque si parla di coniugi e di marito e moglie, si equiparano i diritti anche per l'unione civile". Giovanardi fa riferimento all'articolo 3 del testo Cirinna' sul Regime giuridico dell'unione civile: "All'unione civile tra persone dello stesso sesso si applicano" fatte salve le disposizioni del codice civile che non sono richiamate espressamente nella presente legge e fatta salva la disposizione di cui all'articolo 6 della legge 4 maggio 1983, n. 184 (sulle adozioni) "le disposizioni contenenti le parole 'coniuge', 'coniugi', 'marito' e 'moglie', ovunque ricorrano nelle leggi, nei decreti e nei regolamenti, si applicano anche alla parte della unione civile tra persone dello stesso sesso".(SEGUE) (Mar/ Dire) 16:51 18-03-15
(DIRE) Roma, 18 mar. - Il senatore di maggioranza continua: "Poiche' la corte costituzionale ha detto che il matrimonio e' solo tra uomo e donna, si sovrappone esattamente questa disciplina al matrimonio e invece di chiamarlo matrimonio lo si chiama unione civile. Dopodiche' consentira' alla giurisprudenza europea di dire, poiche' voi in Italia avere parificato l'unione civile al matrimonio adesso dovete trattare in maniera uguale i coniugi e i conviventi e quindi apre la strada ad utero in affitto, alla fecondazione tra maschi e tutto il resto...". Giovanardi conclude: "Se questo e' il testo noi faremo una battaglia cosmica contro questa roba qui, ma non esiste". (Mar/ Dire) 16:51 18-03-15 

UNIONI CIVILI. GIOVANARDI: NON MI RISULTA TESTO CIRINNA' LINEA PD
(DIRE) Roma, 18 mar. - "Il testo Cirinna' non mi risulta essere il testo che rappresenta il punto di vista del gruppo Pd". Lo precisa Carlo Giovanardi, senatore Ap (Ncd-Udc), a proposito del nuovo testo unificato sulle unioni civili depositato in commissione Giustizia al Senato dalla relatrice Monica Cirinna' (Pd) e che affronta anche il tema delle adozioni gay con l'Istituto dello 'stepchild adoption'. (Mar/ Dire) 17:38 18-03-15

Leggi il contenuto... (79 letture)


Divorzio breve: Giovanardi, vinta difficile battaglia
(ANSA) - ROMA, 18 MAR - "Negli ultimi 15 giorni siamo riusciti a convincere l'Aula del Senato a non aprire l'affido di bambini alle coppie gay e a stralciare dal provvedimento del Divorzio breve il cosiddetto divorzio immediato o peggio matrimonio in prova". Lo afferma il senatore Carlo Giovanardi capo gruppo del Area Popolare in commissione Giustizia. "Abbiamo così contribuito a frenare - sostiene Giovanardi - una deriva tesa a svuotare di ogni significato l'istituto matrimoniale, ponendo con forza la necessità, quando l'argomento verrà trattato in nuovi disegni di legge, di introdurre strumenti di mediazione e conciliazione obbligatori quando nei procedimenti di separazione e divorzio sono coinvolti dei minori". (ANSA).

Leggi il contenuto... (30 letture)


Corruzione, Giovanardi: è polverone, barbaro criminalizzare Lupi
"Inchiesta mette insieme cose gravissime e semplici regali"
Roma, 17 mar. (askanews) - "Barbaro, ripugnante, inaccettabile, criminalizzare il ministro Lupi perché il figlio ha accettato un regalo da un indagato. Anche il papà di Renzi è indagato per fatti gravi, che facciamo, allora, accusiamo il premier?". Ospite di Radio Città Futura, il senatore di Area popolare, Carlo Giovanardi, ha commentato così le vicende connesse all`inchiesta sulle tangenti per le grandi opere e le intercettazioni che chiamano in ballo il ministro delle Infrastrutture.
"Può darsi che Incalza sia un grande manager, o al contrario che abbia commesso atti penalmente rilevanti - ha detto ancora Giovanardi - quello che al momento vedo è solo un grande polverone. Sono preoccupato da un`inchiesta che mette insieme cose gravissime con semplici regali". "Vedo 50 persone buttate lì, coinvolte in un polverone nel quale ancora non vedo cosa viene addebitato ad Incalza e Perotti. Già altre volte in questo paese - ha concluso - abbiamo visto partire indagini con il clamore di tutte le prime pagine e poi il tutto risolversi in nulla".
Leggi il contenuto... (50 letture)


GIOVANARDI: NO AL DIVORZIO IMMEDIATO, NORMA SBAGLIATA
Da: "Il Giornale di Sicilia" di lunedì 16 marzo 2015. LEGGI TUTTO!!!
Leggi il contenuto... (31 letture)


Dolce e Gabbana: Giovanardi, no a talebani gay
(ANSA) - ROMA, 16 MAR - "Nel secolo scorso aberranti ideologie come nazismo e comunismo hanno massacrato interi popoli per costruire "l'uomo nuovo" tentando di cancellare secoli di rispetto della nostra cultura e della nostra tradizione: questo secolo si apre con un violento attacco al diritto naturale, con metodi squadristi di aggressione a chi, come Dolce e Gabbana, non condivide un ritorno a forme di schiavitù e di sfruttamento della povertà e della disperazione, che si speravano superate per sempre nello sviluppo della civiltà umana". Lo afferma il senatore Carlo Giovanardi. "Mentre a nessuno al mondo - prosegue - è mai venuto in mente di contestare il lavoro di Dolce e Gabbana come stilisti, perché omosessuali, sono proprio i talebani gay, quelli che si riempiono la bocca di lotta ad ogni forma di discriminazione, a boicottarli perché si sono permessi di ricordare che loro stessi provengono da una famiglia con un padre e una madre che ritengono essere un diritto per ogni bambino". (ANSA).
Leggi il contenuto... (70 letture)


UNIONI CIVILI, GIOVANARDI (NCD): “GAY, I DIRITTI DI DOLCE E GABBANA E IL "MESTIE
Da: "IntelligoNews" del 13 marzo 2015. LEGGI TUTTO O STAMPA!!!


Leggi il contenuto... (101 letture)


GAY: GIOVANARDI, DA PARLAMENTO UE INVITO CHE CADE NEL VUOTO
Roma, 12 mar. (AdnKronos) - "Ogni Stato nazionale ha il pieno diritto di tutelare le proprie questioni famigliari. In questo senso, mi pare che da parte del Parlamento europeo sia arrivato un invito che cade nel vuoto". Il senatore Carlo Giovanardi commenta così all'Adnkronos la pronuncia dell'Europarlamento agli Stati membri per il riconoscimento del matrimonio e delle unioni civili tra persone dello stesso sesso.
"Un conto è se l'Italia promuove una legge che tutela le forme di convivenza, etero o omosessuali. Un altro -aggiunge- è se si vuole favorire un progetto che, equiparando in tutto e per tutto il matrimonio alle unioni omosessuali, porti con sè inevitabilmente ogni altro aspetto, come ad esempio l'adozione. E' un meccanismo infernale che va evitato", conclude.
Leggi il contenuto... (47 letture)


Divorzio breve: si cerca intesa, ma voto slitta
Ncd propone stralcio norma sull'"immediato",ma FI chiede "conta" (di Anna Laura Bussa) 

(ANSA) - ROMA, 12 MAR - Ennesima battuta d'arresto per il ddl sul divorzio breve. Dopo aver preso il via nell'Aula di palazzo Madama con la discussione generale l'esame del testo che riduce da 3 anni ad uno i tempi della separazione, fino a 6 mesi in caso di consensuale, anticipando anche i tempi di scioglimento della comunione legale, viene messo in stand by. E l'esame degli emendamenti slitta a martedì prossimo, come annuncia via twitter durante la seduta la relatrice Rosanna Filippin (Pd). Così il confronto che si annunciava serrato sulla norma del cosiddetto "divorzio immediato" (inserita nel ddl grazie ad un emendamento firmato dall'allora senatrice di FI, Maria Elisabetta Casellati, Enrico Buemi (Psi) e Giuseppe Lumia (Pd), poi rielaborato dalla Filippin) viene rinviato alla prossima settimana. Sulle ragioni del rinvio le tesi a palazzo Madama divergono. C'è chi dice che in realtà si vuole prendere tempo perché al punto successivo dei lavori d'Aula c'è un altro ddl "scomodo": quello che introduce i numeri identificativi per le forze dell' ordine. Un provvedimento, il cui esame si è praticamente concluso in commissione Affari Costituzionali, ma sul quale il governo ha fatto capire più volte di non aver fretta, come denunciano i parlamentari di Sel e del M5S, per le "difficoltà" del Viminale visto il "pressing serrato" che starebbero facendo i sindacati di polizia per evitare che il testo diventi legge. Secondo altri, invece, la battuta d'arresto dipenderebbe dal fatto che il tema del divorzio breve sarebbe in realtà strettamente collegato a quello delle unioni civili sulle quali Renzi è tornato a insistere pochi giorni fa e che rappresenta da sempre terreno di scontro tra centrodestra e centrosinistra. Comunque sia, si osserva tra i Dem, un po' di tempo in più non guasta visto che si deve trovare una soluzione adeguata per disinnescare la norma sul "divorzio immediato" che di fatto consente a coniugi senza figli minori o affetti da handicap grave o di età inferiore ai 26 anni economicamente non autosufficienti di poter ottenere direttamente il divorzio senza passare per la fase della separazione: misura che sta di fatto spaccando il Pd e buona parte della maggioranza. Giuseppe Cucca (Pd) parla, infatti, di "modello Las Vegas", mentre Stefano Lepri (Pd) invoca la separazione "come momento di decantazione necessaria a fare le scelte migliori". La Lega, invece, dà libertà di coscienza e Sel e M5S premono affinché il ddl passi senza modifiche. Carlo Giovanardi (Ap) aveva proposto di stralciare la norma e di andare avanti. Ma era stato stoppato dal presidente della commissione Giustizia Francesco Nitto Palma (FI) che aveva rilanciato invitando i senatori ad assumersi le proprie responsabilità votando sì o no ad una misura sulla quale prima o poi ci si dovrà confrontare. In attesa di capire cosa succederà, Lumia esprime ottimismo: "Martedì non dobbiamo dividerci. Troveremo la soluzione più adeguata per restare uniti e fare in modo che il divorzio breve possa diventare legge, arrivando alla più ampia accoglienza e finalmente preparandoci all'altro grande appuntamento sui diritti civili: la normativa sulle unioni civili, ulteriore tappa verso la modernizzazione del Paese".(ANSA).

Leggi il contenuto... (52 letture)


Divorzio breve: Giovanardi, stralciare "matrimonio di prova”

Ap ribadisce no a divorzio immediato (ANSA) - ROMA, 12 MAR - "Stralciamo la novità introdotta all'ultimo minuto del 'matrimonio di prova'". Lo chiede in Aula al Senato Carlo Giovanardi di Ap durante la discussione sul divorzio breve, che contiene la possibilità del "divorzio immediato” - "Con il lavoro in Commissione - dice Giovanardi - e con il lavoro in Aula, siamo riusciti a trovare un testo che ha trovato poi una larghissima convergenza. Anche il testo di cui stiamo parlando oggi, in realtà, in Commissione, in linea di massima, ha trovato convergenza. Tanto è vero che il Gruppo di Area Popolare ha presentato tre emendamenti: tre emendamenti, e non 3000". "Sostanzialmente, per tre mesi, il tempo in cui è stato in discussione questo provvedimento, abbiamo discusso se fosse o meno il caso, essendo tutti d'accordo nell'abbreviare i tempi, che questa abbreviazione drastica (da tre anni a un anno in caso di conflittualità e da tre anni a sei mesi in caso di consenso) potesse essere abbreviata un po' di meno in presenza di figli minori. Questa era la materia del contendere. Fino a che, improvvisamente, all'ultimo secondo, è stato introdotto, con un emendamento, quello che io chiamo il matrimonio in prova", aggiunge Giovanardi. (ANSA).

Leggi il contenuto... (121 letture)


I LIMITI SONO GIUSTI. APRIRE AI NON SPOSATI SIGNIFICA FAVORIRE I GAY
Da: "La Repubblica" del 12 marzo 2015. LEGGI TUTTO!!!!
Leggi il contenuto... (59 letture)


NO ALLA LIBERALIZZAZIONE DELLA CANNABIS

Il sottosegretario agli Affari Esteri Benedetto Della Vedova ha lanciato una campagna per la liberalizzazione della  cannabis. Indicando  nelle sperimentazioni in corso in Uruguay  e negli Stati Americani di Colorado e Washington  esempi da imitare  anche in Italia.

Ho pubblicato  in questo sito il testo in inglese del rapporto delle Nazioni Unite  che traccia un primo bilancio  di quelle  esperienze, totalmente travisato da Roberto Saviano.

Ecco, come promesso, la traduzione in italiano:

Leggi il contenuto... (317 letture)


ADOZIONI: COSI' L'ITALIA RICONOSCERA' UN PEZZO DI LEGGE ISLAMICA
DA "LIBERO" DEL 10/03/2015 - LEGGI TUTTO!!!
Leggi il contenuto... (48 letture)


GAY. GIOVANARDI (AP): IL TAR DA' RAGIONE AD ALFANO MA....
(DIRE) Roma, 9 mar. - "Il Tar del Lazio conferma che ha ragione Alfano: in Italia non sono ammessi i matrimoni gay, principio confermato decine di volte da tribunali, Corti di appello, Cassazione e Corte Costituzionale. Ma poi, secondo il Tar del Lazio una trascrizione illegittima di matrimonio gay ogni volta deve essere annullata da un giudice: e' l'Italia del diritto che diventa l'Italia del rovescio". Lo dice il senatore di Ap (Ncd-Udc) Carlo Giovanardi. (Mar/ Dire) 20:13 09-03-15
Leggi il contenuto... (81 letture)


COSTI ELEVATI E POCO SOSTEGNO, IN TRE ANNI DIMEZZATI GLI ARRIVI
Da: "Il Corriere della Sera" del 9 marzo 2015. LEGGI TUTTO!!!
Leggi il contenuto... (65 letture)


Droga:Gasparri-Giovanardi,contrari a iniziativa Della Vedova
(ANSA) - ROMA, 8 MAR - "Compenseremo l'iniziativa del Sottosegretario agli esteri Benedetto della Vedova, che si è fatto promotore di un intergruppo parlamentate per la legalizzazione della cannabis, con il rilancio dell'intergruppo contro le droghe e per la lotta alle tossicodipendenze. Lo affermano i Senatori Maurizio Gasparri (FI) e Carlo Giovanardi (AP). "Della Vedova - proseguono - invece che citare il recentissimo rapporto delle Nazioni Unite, che ha messo bene in luce le criticità e le incognite degli esperimenti in corso in Uruguay e negli stati americani di Washington e Colorado, fa riferimento ad uno sconclusionato rapporto dell'Antimafia che erroneamente e superficialmente mette in relazione l'aumento della quantità di sostanza sequestrata lo scorso anno con un parallelo aumento esponenziale del consumo (200 spinelli ogni italiano neonati compresi) non rilevato da nessuna indagine scientifica e platealmente contraddetto dall'ultima relazione al Parlamento del Governo Renzi che ha segnalato un calo del consumo di tutte le sostanze e un aumento dell'uso di cannabis nei giovani dell'1,9%. Ancora più singolari appaiono le conclusioni di questo lavoro dell'antimafia considerato che la DCSA, Direzione Centrale Servizi Antidroga, del Ministero degli Interni, non risulta essere stata consultata in alcun modo nella preparazione del Rapporto". (ANSA).
Leggi il contenuto... (702 letture)


ADOZIONI: GIOVANARDI "DA GOVERNO MENZOGNE DI SURREALE UMORISMO"
ROMA (ITALPRESS) - Duro scontro fra il senatore Carlo Giovanardi e il vice ministro per le Politiche agricole Olivero, che ha risposto ieri a un'interpellanza urgente del Gruppo Area Popolare sul funzionamento della Commissione adozioni internazionali. Giovanardi ha premesso di non avercela con il vice ministro, "inviato in Parlamento come un kamikaze a leggere una risposta di umorismo surreale con un testo infarcito di ripetute menzogne". Giovanardi ha fatto riferimento alla Commissioni adozioni presieduta da Silvia Della Monica che "in piu' di un anno dalla nomina, si e' riunita una sola volta, mentre tutti gli atti sono stati firmati dalla stessa Della Monica, che qualche volta si qualifica presidente, qualche volta vice presidente e che evidentemente - ha ironizzato Giovanardi - ha scritto anche la risposta all'interpellanza, letta da Olivero, dove piu' volte si dice che 'la Commissione ha fatto, la Commissione ha deciso, la Commissione ha operato', quando la Commissione in realta' non si e' mai riunita, e il numero delle adozioni e' drasticamente crollato". Giovanardi si e' infine domandato "perche' il Governo non rimuova queste macroscopiche illegittimita' e se in questo Paese per far rispettare la legalita' si debba andare in Procura della Repubblica o alla Corte dei Conti". (ITALPRESS)

CLICCA SU: "LEGGI IL CONTENUTO" PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELL'INTERVNTO

Leggi il contenuto... (91 letture)


INTERPELLANZA IN AULA DI CARLO GIOVANARDI SUL FUNZIONAMENTO DELLA CAI
SVOLGIMENTO DELL'INTERPELLANZA IN AULA DEL SENATORE CARLO GIOVANARDI SUL FUNZIONAMENTO DELLA CAI

CLICCA LEGGI IL CONTENUTO PER LEGGERE IL TESTO INTERO
Leggi il contenuto... (792 letture)


Minori:"kafala" divide Senato,Giovanardi no a islamizzazione
(ANSA) - ROMA, 5 MAR - Durante la discussione generale sulla ratifica della Convenzione dell'Aja, il Senato si divide, la maggioranza si spacca: Ap da una parte e Pd dall'altra, e l'esame del provvedimento viene rinviato ad altra seduta. "Vorrei vedere - insiste Giovanardi - le reazioni del Parlamento Iraniano, Afghano o Pakistano se stabilissimo che i genitori di quei paesi per avere in affidamento un bambino italiano debbano obbligatoriamente convertirsi al cattolicesimo". "Per questioni costituzionali di fondo e non per distrazione i governi italiani dal 1996 in avanti non hanno sollecitato il Parlamento a ratificare questo trattato e nel frattempo è avanzato il fondamentalismo islamico e in Francia il libro "Sottomissione" vende milioni di copie per denunciare come l'occidente si sottometta ai diktat del fondamentalismo".    Giovanardi annuncia quindi la presentazione di un emendamento che "obblighi le autorità italiane a verificare puntualmente, nella gestione della Kafala, il rigoroso rispetto dei principi costituzionali di libertà religiosa". "Forse siamo un po' schizofrenici - prosegue - ma un mese e mezzo fa tutta l'Europa si è ribellata al grido di "Je suis Charlie", proclamando di essere per la libertà di pensiero". E ora che si fa - è la sintesi del suo intervento - vi sembra questo il momento di recepire un Trattato di 20 anni fa che espone l'Italia al rischio di islamizzazione? Ma la "kafala", che "non è un'adozione, bensì un affido perché il bambino rimane comunque proprietà della comunità e non entrerà mai a far parte della famiglia di adozione" non piace anche alla Lega che, come come ricorda Erika Stefani in Aula, si oppose già alla Camera al recepimento di questo istituto. Secondo lei "la necessità di tutela del bambino e l'interesse del minore devono prevalere di fronte a tutti gli istituti e alle questioni di tipo religioso". Anche perché ora si è di fronte ad una "vera emergenza" visto che "dal gennaio 2014", con i vari flussi migratori, "sono arrivati in Italia 6.722 minori, di cui 4.598 non accompagnati".    Di parere contrario il M5S che con Manuela Serra auspica che "il documento di ratifica diventi ordinamentale e detti la parola fine all'iter discriminatorio di adozione nei confronti di bambini di tradizione islamica" visto che la legge islamica, vieta l'adozione. Per evitare che figli senza genitori restino del tutto sprovvisti di tutela, il diritto islamico prevede dunque la kafala: un istituto tramite il quale è garantita la protezione ai minori orfani, abbandonati o, comunque, privi di un ambiente familiare idoneo alla loro crescita attraverso l'affidamento alle cure dei parenti. La kafala è in sostanza un affidamento che si protrae fino alla maggiore età e non trova ad oggi espresse corrispondenze nell'ordinamento giuridico italiano. "Con questa ratifica migliorata, dando la veste giuridica alla kafala - sottolinea Serra - molte famiglie riescono ad ottenere l'affidamento del bimbo". L'invito a un approccio "davvero laico" della questione arriva da Sergio Lo Giudice (Pd) che, dopo aver polemizzato con i senatori di Ap (sulla kafala parlano di "laicità" mentre "in altre occasioni, fanno un punto d'onore di difendere le caratteristiche di derivazione religiosa di norme italiane ") afferma di essere a favore del recepimento in Italia di questo istituto.(ANSA). 
Leggi il contenuto... (90 letture)


VIDEO DELL'INTERVENTO DEL SEN. GIOVANARDI IN DIREZIONE NAZIONALE DEL PDL




 
Leggi il contenuto... (1633 letture)


GIOVANARDI A TUSCANIA PER LANCIARE LIBERATI

Leggi tutto L'articolo, da "Nuovo Viterbo Oggi" del 27 maggio 2009
Leggi il contenuto... (1897 letture)


''QUOZIENTE FAMILIARE ENTRO LA LEGISLATURA''
FAMIGLIA CRISTIANA-
INTERVISTA CON IL SOTTOSEGRETARIO CARLO GIOVANARDI
Leggi il contenuto... (2488 letture)



   Sede di ROMA
 
Clicca qui per leggere i recapiti della nuova sede dei Popolari Liberali
 
 

   Adesione
   
 

   Referenti
 

 
 

   Bacheca
 
Giovanni: Condivido l'operato del Sottosegretario :)...
giuseppe da ancona: mi dispiace per voi ma continuo ad essere fedele a...
Blues Man: Io ho lasciato l'Udc x il Pd......

Scrivi/leggi i messaggi sulla nostra bacheca
(2585 messaggi presenti)
 
 

   Old Articles
 
Thursday, 05 March
· KAFALA, GIOVANARDI: NON POSSIAMO SOTTOMETTERCI AL PRINCIPIO ISLAMICO
Wednesday, 04 March
· Trapianti: Giovanardi, distinguere tra ricerca e sfruttamento
Tuesday, 03 March
· Ecoreati: Giovanardi(Ap), no esplosioni? Autogol contro ripresa
Thursday, 26 February
· AGENTI E CARABINIERI RISCHIANO 12 ANNI
Monday, 23 February
· USTICA, LA BATTIGLIA DI GIOVANARDI E I RISARCIMENTI
Friday, 20 February
· INCAPACI, EROI O ASSASSINI?
· GAY: GIOVANARDI "ALFANO INSULTATO PERCHE' FA RISPETTARE LEGGI IN VIGORE"
Wednesday, 18 February
· Regionali: Giovanardi (Ap),Salvini consegna Veneto a sinistre
· Islam: Giovanardi, Kafala in Italia forma di sottomissione
Tuesday, 17 February
· COMMISSIONE ANTIMAFIA A MODENA

Articoli Vecchi
 
 

   Link consigliati
 
 
 

 

Copyright © 2006 Carlo Giovanardi - Contattaci - Amministrazione

Powered by dicecca.net - Web Site