News ed Eventi
 
Piazza Navona:incontro senatori Ncd-operatori,no decimazione

PETIZIONE PER UNA SANA EDUCAZIONE ALLA SESSUALITÁ ED ALL'AFFETTIVITA'

Mo:senatori Ap-Ncd, non si riconosca terrorismo palestinese

Piazza Navona:senatori Ncd, Comune ha stracciato legalità

PIAZZA NAVONA, GIOVANARDI: MINISTRO INTERVENGA

PRANZO AUGURI DI NATALE

Politiche antidroga, da 7 mesi governo non nomina il capo del Dipartimento

EXPO. GIOVANARDI - FORMIGONI: VALORIZZARE PATRIMONIO CIRCENSE ITALIA

ROMA. GIOVANARDI: VIA NATALE E BEFANA, AVANZA IL SOCIALISMO REALE

PIAZZA NAVONA, GIOVANARDI (NCD): SOLIDARIETA' A LAVORATORI

SINDACO MARINO CANCELLA NATALE ED EPIFANIA A PIAZZA NAVONA

"IL PD è IN MANO ALLE ONLUS ROSSE"

Pedofilia, trappola infernale Il “detective” Giovanardi

Natale: preside vieta presepe a scuola

INTERVENTO IN AULA AL SENATO DEL SEN.GIOVANARDI SU ASSOLUZIONE MORSELLI COVEZZI

PEDOFILIA. GIOVANARDI: CHI PAGA PER UNA FAMIGLIA DISTRUTTA?

Governo: Giovanardi-Compagna, Ncd deve dargli ancora fiducia?

GAY: GIOVANARDI "NO APPALTO EDUCATIVO NELLA SCUOLA A ORGANIZZAZIONI LGBT"

Giovanardi, in gruppo Ncd come aderenti costituente popolari Appello a Mauro e Q

GIOVANARDI: NO AL REGISTRO UNIONI TRA GAY. DOPO COSA VORRANNO?

Unioni civili: Giovanardi, obiettivo gay è adottare bambini

RICOMPATTARE SUBITO IL CENTRODESTRA ALTRIMENTI IL PD COMBATTERÀ CONTRO IL NULLA

CONVEGNO NAZIONALE ASSISI

Presentazione del libro "Ustica. Il mistero e la realtà dei fatti"

Ustica. Giovanardi: "Nessun collegamento con Ramstein, ho le prove"

COME USANO I NOSTRI QUATTRINI

USTICA. GIOVANARDI: NESSUN LEGAME CON RAMSTEIN, ECCO LE PROVE

GAY. GIOVANARDI-SACCONI: SOSPENDERE SQUILIBRATA INIZIATIVA MIUR

USTICA. DOMANI CONFERENZA STAMPA GIOVANARDI CON MORETTI E MANCA

Camper FI incendiato a Modena: Giovanardi, abbassare toni


Archivio news
 
 


Piazza Navona:incontro senatori Ncd-operatori,no decimazione
Giovanardi,perché vietare la porchetta? Ora qui regno abusivi (ANSA) - ROMA, 18 DIC - Una delegazione di senatori del Nuovo Centro Destra questo pomeriggio ha incontrato un gruppo di operatori di piazza Navona per portar loro "solidarietà" contro la "decimazione imposta" quest'anno dall'amministrazione comunale. Il tradizionale mercatino della Befana quest'anno, salvo arrivino novità dalla decisione del Tar prevista per domani, non ci sarà: dopo la decisione del I municipio di dimezzare le bancarelle, gli ambulanti hanno rifiutato di mettere i banchi seguendo al linea "o tutti o nessuno". "Siamo qui contro la micidiale disinformazione sull' attività dell'associazione operatori storici piazza Navona - ha riferito il senatore Carlo Giovanardi -. Abbiamo portato la nostra solidarietà contro la decimazione degli operatori dopo 140 anni di tradizione: un mese prima del Natale è stato detto 'alcuni di voi spariscono' e gli altri non hanno accettato dicendosi comunque pronti a discutere. Un gesto di generosità". All'incontro in piazza Navona hanno preso parte, oltre a Giovanardi, anche Andrea Augello, Bruno Mancuso, Nico D'Ascola, Luigi Compagna, Mario Dalla Tor, Franco Conte e Marcello Gualdani. Giovanardi ha sottolineato che, per giunta, "la piazza ora è posseduta dagli abusivi" sottolineando: "Piazza Navona non è mica di quattro residenti, è di tutti! Il mercato è una tradizione e anche la porchetta non capisco perché a Roma debba essere rifiutata". Poi ha aggiunto: "I giornali hanno parlato di questo fantomatico ambulante che avrebbe minacciato un assessore municipale: se è vero va cacciato ma non si capisce chi sia, se è stato inventato. Qui non c'è minaccia - ha concluso -, ma la decapitazione di decine di persone. Neanche il più becero padrone delle ferriere poteva permettersi di trattare lavoratori in questa maniera". (ANSA)
Leggi il contenuto... (9 letture)


PETIZIONE PER UNA SANA EDUCAZIONE ALLA SESSUALITÁ ED ALL'AFFETTIVITA'
Siamo nel mezzo di una vera e propria emergenza educativa:  i libretti, http://www.lostampatello.com/, distribuiti negli asili nido e le altre iniziative dell’UNAR nelle scuole. Il Governo cerca di evitare un aperto confronto con le Associazioni delle famiglie e dei genitori sull’educazione alla sessualità ed alla affettività. Oggi, l’unica maniera di indurre il Governo ad accettare questo dibattito è una petizione propositiva con almeno centomila firme affinchè i nostri figli possano trovare nella scuola, non ideologie destabilizzanti come l’ideologia gender, ma progetti, corsi e strategie educative che permettano uno sviluppo sano della loro personalità, in armonia con la famiglia e con le istanze etiche necessarie ad una società solidale, rispettosa di tutti ed in primis della natura umana.
Spero che la nostra iniziativa, 
http://www.notizieprovita.it/petizione-sulleducazione-affettiva-e-sessuale-nelle-scuole/,  incontri il tuo consenso. Ti prego di diffonderla al massimo.
Leggi il contenuto... (23 letture)


Mo:senatori Ap-Ncd, non si riconosca terrorismo palestinese
(ANSA) - ROMA, 18 DIC - In una lettera inviata all'Ambasciatore di Israele in Italia Naon Gilon i senatori di Area Popolare - Ncd Gabriele Albertini, Luigi Compagna e Carlo Giovanardi hanno scritto: "aldilà di ogni contabilità fra amici e nemici di Israele, ci onoriamo in questo momento di venire annoverati fra quanti non saranno mai complici di un riconoscimento diretto o indiretto del terrorismo palestinese e che nel rapporto con la storia di Israele sentono la propria storia, la propria identità , la propria umanità". (ANSA).
Leggi il contenuto... (16 letture)


Piazza Navona:senatori Ncd, Comune ha stracciato legalità

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - "Esprimiamo solidarietà agli operatori di piazza Navona rilevando come sia stata stracciata ogni forma di legalità da parte del Comune di Roma che ha proposto con metodi inaccettabili una sorta di improvvisa decimazione delle licenze, senza offrire alternative, togliendo il posto di lavoro e la fonte di reddito a 43 famiglie a sedici giorni dall'apertura del mercato storico di natale". Lo dichiarano in una nota congiunta i senatori Ncd Carlo Giovanardi, Roberto Formigoni, Ulisse Di Giacomo, Marcello Gualdani e Andrea Augello che questa mattina hanno incontrato in Senato una delegazione degli operatori storici di Piazza Navona.  "Abbiamo espresso apprezzamento - si legge nella nota - per lo spirito di solidarietà degli operatori che si sono rifiutati di abbandonare alla loro sorte i colleghi non sorteggiati e che hanno invano tentato di instaurare un dialogo costruttivo con l'amministrazione comunale per concordare insieme forme di qualificazione condivise. La responsabilità dell'interruzione di una tradizione centenaria e della sparizione dei simboli del Natale della storica piazza e l'invasione della stessa da parte di decine di venditori abusivi di merce contraffatta, lo squallore di una piazza desolatamente vuota per chi ricerca l'atmosfera del natale e dell'epifania, è responsabilità di chi insiste nel mantenere una posizione arrogante e discriminatoria nei confronti di questi lavoratori. Ci siamo impegnati - conclude la nota - per trovare una soluzione che salvaguardi il decoro della piazza, le giuste rivendicazioni di artigiani e commercianti e il diritto dei cittadini di Roma e dei turisti di non essere privati della tradizionale fiera di piazza Navona". 

Leggi il contenuto... (66 letture)


PIAZZA NAVONA, GIOVANARDI: MINISTRO INTERVENGA
(9Colonne) Roma, 15 dic - In una interpellanza  presentata in data odierna, Carlo Giovanardi  segnala  al ministro degli Interni  la  decisione  del Comune di Roma che ha improvvisamente licenziato senza preavviso 40 ambulanti operanti nel periodo natalizio a piazza Navona nell'imminenza delle festività 2014/2015. Si  interrompe così una tradizione centenaria  con la cancellazione nella storica piazza  di ogni simbolo relativo al natale, - continua Giovanardi nella sua interpellanza- con la sopravvivenza  soltanto di strutture da Luna Park  e da una invasione  di venditori abusivi di merce contraffatta. Giovanardi conclude chiedendo al  ministro come intenda intervenire per impedire l'invasione  dei venditori abusivi  e restituire  ai romani e ai turisti, nel rispetto della legalità  il tradizionale, festoso mercatino  di Natale e dell'Epifania. Il senatore di Area Popolare denuncia inoltre un clamoroso episodio di disinformazione del TG3 Lazio che questa mattina ha impedito sgarbatamente di parlare al rappresentante degli ambulanti, dopo aver dato ampio spazio ai rappresentanti dell'amministrazione comunale. (Red) 
Leggi il contenuto... (60 letture)


PRANZO AUGURI DI NATALE

Leggi il contenuto... (79 letture)


Politiche antidroga, da 7 mesi governo non nomina il capo del Dipartimento
Da: Il Fatto Quotidiano WEB". LEGGI TUTTO!!!
Leggi il contenuto... (37 letture)


EXPO. GIOVANARDI - FORMIGONI: VALORIZZARE PATRIMONIO CIRCENSE ITALIA
(DIRE) Roma, 12 dic. - In una interpellanza presentata al Ministro dei Beni Culturali i senatori Carlo Giovanardi e Roberto Formigoni (Area popolare) fanno presente che a fronte degli 8 milioni e 415.000 euro stanziati da Expo2015 a favore di una produzione del Cirque du Soleil di proprieta' franco canadese, l'intero stanziamento annuale del Fondo Unico Spettacolo per il settore del circo e dello spettacolo viaggiante ammonta in Italia nel 2014 ad Euro 5.281.000. Nella interpellanza i senatori Giovanardi e Formigoni ricordano che l'ente circhi italiani rappresenta piu' di 100 complessi circensi che tramandano e diffondono una cultura del circo famosa nel mondo e chiedono al Ministro quali iniziative intende urgentemente intraprendere perche' EXPO2015 possa essere anche una vetrina delle eccellenze circensi italiane. 
Leggi il contenuto... (51 letture)


ROMA. GIOVANARDI: VIA NATALE E BEFANA, AVANZA IL SOCIALISMO REALE
(DIRE) Roma, 12 dic. - "Non soltanto l'amministrazione comunale di Roma ha deciso di cancellare a piazza Navona ogni simbolo riferito al Natale con una brutale operazione di decimazione, licenziando senza preavviso 40 ambulanti, con stile degno dei mitici 'padroni delle ferriere', ma ne prospetta l'utilizzo assieme agli onni presenti venditori abusivi di merce contraffatta, come promette il presidente del municipio I Sabina Alfonsi per letture per bambini sulla storia della Befana, il teatro delle marionette ecc... Addirittura il presidente di Cittadinanza attiva Roberto Crea propone il coinvolgimento di Libera e Lega Ambiente per una befana che profumi di legalita'. Al posto del tradizionale luogo dove adulti e bambini potevano e potrebbero ancora grazie al Tar trovare la magia del Presepe e della festa dell'Epifania , si prospetta invece una piazza datata fra indottrinamento e animazione per i tardi ammiratori delle tetre piazze dell'est ai tempi del socialismo reale". Lo dice il senatore Carlo Giovanardi (Ncd). (Com/Vid/ Dire) 13:29 12-12-14

Leggi il contenuto... (92 letture)


PIAZZA NAVONA, GIOVANARDI (NCD): SOLIDARIETA' A LAVORATORI
(9Colonne) Roma, 11 dic - "Lo sciopero dei 115  ambulanti di piazza Navona è motivato dal fatto che  a metà novembre  l'amministrazione comunale li ha avvertiti  che con decorrenza immediata ci sarebbe stata la decimazione di 43 di loro in base al barbaro sistema del sorteggio. Non si è mai visto, per un minimo rispetto dei lavoratori  e delle loro famiglie che, un pur legittimo obiettivo di  meglio organizzare  il mercatino di Natale e dell'Epifania, possa avvenire con un improvviso blitz senza concordare  con gli interessati tempi e modi del provvedimento". Lo afferma il senatore Ncd Carlo Giovanardi. Che aggiunge: "Piazza Navona da sempre caratterizzata dalle bancarelle natalizie con luci, colori  e simboli del Natale, oggi è uno spazio desolatamente vuoto, riempito soltanto dai soliti venditori abusivi di merce contraffatta. Nell'esprimere solidarietà alle famiglie che si vogliono ridurre sul lastrico a tutti coloro che vengono privati  di questa centenaria tradizione auspico  che il sindaco Marino  abbia la ragionevolezza di spostare  questa decisione  al Natale 2015,  utilizzando  gli strumenti del  dialogo e del confronto  e non quelli  della  brutale prevaricazione". (red) 
Leggi il contenuto... (90 letture)


SINDACO MARINO CANCELLA NATALE ED EPIFANIA A PIAZZA NAVONA

SINDACO MARINO CANCELLA NATALE  ED EPIFANIA A PIAZZA NAVONA

Come ogni anno ho cercato  in Piazza Navona   le luci e i colori  delle bancarelle natalizie  e ho trovato  uno spazio  desolatamente  vuoto  riempito soltanto  dai soliti  venditori  abusivi di merce contraffatta.

I 115  ambulanti che ogni anno  rinnovano questa tradizione sono in sciopero perché  a metà novembre  l'amministrazione comunale li ha avvertiti  che con decorrenza immediata  ci sarebbe stata  la decimazione  di  43 di loro in base al barbaro sistema del sorteggio.

Non si è mai visto, per un minimo rispetto dei lavoratori  e delle loro famiglie  che, un pur legittimo obiettivo di  meglio organizzare  il mercatino di Natale e dell'Epifania,  possa avvenire   con un improvviso blitz senza concordare  con gli interessati tempi e modi del provvedimento.

Nell'esprimere solidarietà alle famiglie che si vogliono ridurre sul lastrico e tutti coloro  che vengono privati  di questa centenaria tradizione auspico  che il sindaco Marino  abbia la ragionevolezza  di spostare   questa decisione  al Natale 2015,  utilizzando  gli strumenti  del  dialogo e del confronto  e non quelli  della  brutale prevaricazione.

Per chi vuole saperne di più allego alla presente  una bella lettera che una  titolare di un banchetto di piazza Navona  ha inviato alla presidente  della Circoscrizione Centro Storico di Roma.

LEGGI LA LETTERA!!!

Leggi il contenuto... (360 letture)


"IL PD è IN MANO ALLE ONLUS ROSSE"
Da: "Libero" del 10 dicembre 2014. LEGGI TUTTO!!!

Leggi il contenuto... (71 letture)


Pedofilia, trappola infernale Il “detective” Giovanardi

Pedofilia, trappola infernale

Il “detective” Giovanardi e l’orrore giudiziario che uccise don Giorgio

Da "Il Foglio" del 5 dicembre 2014. LEGGI TUTTO!!!

Leggi il contenuto... (90 letture)


Natale: preside vieta presepe a scuola

Natale: preside vieta presepe a scuola, 'è discriminazione'

(ANSA) - BERGAMO, 5 DIC - All'istituto De Amicis nel quartiere Celadina di Bergamo quest'anno non ci sarà alcun presepe. Il preside della scuola, Luciano Mastrorocco, ha vietato la realizzazione del presepe per non discriminare chi è fedele di religioni diversa da quella cattolica. All'istituto gli alunni non italiani sono il 30%, mentre in alcune classi si raggiunge il 50%. Un'insegnante nei giorni scorsi aveva chiesto di poter realizzare il presepe, ma il preside glielo ha impedito. "La scuola pubblica - ha dichiarato Mastrorocco al Corriere di Bergamo - è di tutti e non va creata alcuna occasione di discriminazione. In classe ognuno può portare contributo, ma accendere un focus cerimoniale e rituale può risultare soverchiante per qualcuno, che potrebbe subire ciò che non gli appartiene. Non sono l'anticristo, ma questo è l'orientamento che ho dato all'istituto da otto anni, quando sono arrivato qui. E' stato un modo per rispettare tutti". Non mancano le proteste dei genitori, che parlano di divieto assurdo: "E' giusto far crescere i figli secondo il nostro credo, poi da grandi saranno liberi se seguirlo oppure no". (ANSA).


Natale: Presepe vietato; Giovanardi, abrogheremo anche festa...

Scuola deve essere palestra rispetto principi Costituzione 

(ANSA) - MILANO, 5 DIC - "Se in Italia dovessimo seguire le farneticanti motivazioni del preside dell'Istituto De Amicis di Bergamo, tese a proibire l'allestimento di un presepe a Natale nella scuola, dovremmo abrogare la festività del 25 dicembre che quest'anno, per esempio, ricade di giovedì". Lo afferma il senatore del Nuovo Centrodestra Carlo Giovanardi commentando il caso dell' istituto di Bergamo, dove il preside ha deciso di non allestire il presepe. "La scuola deve essere palestra di rispetto della legalità e dei principi della nostra Costituzione - ha aggiunto - e non campo di conquista per chiunque voglia imporre agli studenti la sua soverchiante visione del mondo".(ANSA).

Leggi il contenuto... (113 letture)


INTERVENTO IN AULA AL SENATO DEL SEN.GIOVANARDI SU ASSOLUZIONE MORSELLI COVEZZI
INTERVENTO IN AULA AL SENATO DEL SEN.GIOVANARDI SU ASSOLUZIONE LORENA MORSELLI COVEZZI

Resoconto stenografico della seduta n. 365 del 04/12/2014


Leggi il contenuto... (77 letture)


PEDOFILIA. GIOVANARDI: CHI PAGA PER UNA FAMIGLIA DISTRUTTA?
(DIRE) Roma, 4 dic. - "A Don Giorgio Govoni morto 16 anni fa di crepacuore, a Delfino Covezzi morto l'anno scorso di infarto, a Lorena Morselli e ai suoi cinque figli va il mio affettuoso abbraccio quali vittime di un sistema giudiziario che assolve una famiglia dopo averla distrutta". Lo dice Carlo Giovanardi Capogruppo Ncd in commissione Giustizia al Senato. "Come a Rignano Flaminio- continua il senatore- truculentI ed incredibili storie di riti satanici, stupri di massa, uccisioni e squartamenti che avrebbero dovuto essere archiviate in pochi mesi si trascinano per anni nella indifferenza generale quando gli imputati sono persone normali non ricche e non potenti. Gli assistenti sociali che hanno montato queste accuse, le amministrazioni comunali della Bassa modenese che le hanno avallate, i pubblici ministeri superficiali e sprovveduti che hanno dato loro credito, chi di questi paghera' per una verita' che era assolutamente chiara fin da quando nel 1998, come vice presidente della Camera dei Deputati chiesi a l'allora ministro della Giustizia Oliviero Diliberto di intervenire per evitare il prevedibile assurdo calvario provocato da una giustizia ingiusta?" 
Leggi il contenuto... (114 letture)


Governo: Giovanardi-Compagna, Ncd deve dargli ancora fiducia?
Da due settimane disertiamo lavori commissione Giustizia (ANSA) - ROMA, 2 DIC - "Il sottosegretario alla Pubblica istruzione Davide Faraone inneggia all'occupazione delle scuole da parte degli studenti, scuole per altro verso occupate dalle associazioni LGBT a cui il ministro Giannini ha "appaltato" la rieducazione di studenti, insegnanti, personale amministrativo, bidelli ecc. alla teoria del gender; il dipartimento antidroga della presidenza del Consiglio azzerato con l'abbandono di tutte le politiche di prevenzione e di recupero dalla tossicodipendenza; continui tentativi di far passare con maggioranze variabili in Commissione Giustizia del Senato unioni civili (simil matrimonio gay), divorzio lampo e legge Scalfarotto. C'è materiale sufficiente per domandarsi se a questo governo si debba continuare a dare fiducia". Lo affermano i senatori Luigi Compagna e Carlo Giovanardi, Popolari Liberali nel gruppo NCD. "Ricordiamo anche che da due settimane il gruppo NCD non partecipa ai lavori della Commissione Giustizia del Senato in attesa di un chiarimento di maggioranza a cui evidentemente il PD non è altrettanto interessato", concludono.(ANSA).
Leggi il contenuto... (105 letture)


GAY: GIOVANARDI "NO APPALTO EDUCATIVO NELLA SCUOLA A ORGANIZZAZIONI LGBT"
GAY: GIOVANARDI"NO APPALTO EDUCATIVO NELLA SCUOLA A ORGANIZZAZIONI LGBT"

(ITALPRESS) - "La Costituzione italiana assegna chiaramente ai genitori il diritto dovere di educare i figli". Lo afferma in una nota Carlo Giovanardi, capogruppo in Commissione Giustizia Senato. "Il ministro Giannini - aggiunge - dovrebbe spiegarci come sia possibile che a pagina 2 del materiale sulla omofobia distribuito al seminario della scorsa settimana riservato ai vertici nazionali e regionali del ministero della Pubblica Istruzione si legga che: "importante e' la valorizzazione dell' expertise delle associazioni LGBT in merito alla formazione e sensibilizzazione dei docenti, degli studenti e delle famiglie, per potersi avvalere delle loro conoscenze e per rafforzare il legame con le reti locali. La consultazione delle associazioni LGBT, cosi' come avviene per il tema del contrasto della violenza sulle donne, e' determinante per agire nelle scuole." Riteniamo pertanto intollerabile che gli interventi contro la discriminazione dell'orientamento sessuale dell'identita' di genere venga appaltata nella scuola pubblica ad organizzazioni di parte che hanno come scopo quello di propagandare e diffondere i loro orientamenti". (ITALPRESS).
Leggi il contenuto... (64 letture)


Giovanardi, in gruppo Ncd come aderenti costituente popolari Appello a Mauro e Q
Giovanardi, in gruppo Ncd come aderenti costituente popolari Appello a Mauro e Quagliariello,costruiamo costola italiana Ppe 

(ANSA) - ROMA, 30 NOV - Rimaniamo nel gruppo NCD del Senato ma come aderenti alla costituente dei Popolari Europei, in base a un documento firmato fin da luglio da tutti i Senatori del Nuovo Centro Destra. Lo hanno dichiarato al termine del ottavo convegno nazionale dei Popolari Liberali, i Senatori Luigi Compagna e Carlo Giovanardi. Vogliamo anticipare così una decisione che slitta di settimana in settimana, ha detto nel suo intervento conclusivo il Sen. Carlo Giovanardi, dopo gli interventi dei Senatori Maro Mauro e Gaetano Quagliariello, proprio qui ad Assisi dove il Sindaco Claudio Ricci si è candidato per tempo alla Presidenza della Regione con il simbolo Umbria Popolare, polarizzando attorno alla su figura e al suo programma tutti i moderati di estrazione popolare e liberale. Il nostro appello,ha concluso Giovanardi rivolto a Mauro e Quagliariello, è di superare tatticismi e legittime ambizioni personali per costituire finalmente la costola italiana del Partito Popolare Europeo. (ANSA).
Leggi il contenuto... (103 letture)


GIOVANARDI: NO AL REGISTRO UNIONI TRA GAY. DOPO COSA VORRANNO?
GIOVANARDI: NO AL REGISTRO UNIONI TRA GAY. DOPO COSA VORRANNO? IL MATRIMONIO E L'ACQUISTO DI BIMBI?

Leggi il contenuto... (121 letture)


Unioni civili: Giovanardi, obiettivo gay è adottare bambini
'Ma si sfruttano disperazione e povertà terzo mondo'
(ANSA) - MODENA, 28 NOV - "Tutti i modenesi devono aver ben chiaro, a cominciare da quella parte del mondo cattolico che ha contribuito alla vittoria di Muzzarelli e del Pd alle comunali, che la battaglia dei movimenti gay non ha come obiettivo quello di rimuovere peraltro inesistenti discriminazioni, ma arrivare alla parificazione con il matrimonio fra uomo e donna, per poter adottare bambini o assemblarli attraverso l'acquisto sul mercato di materiale genetico e l'utero in affitto. Si tratta di pratiche di sfruttamento della disperazione e della povertà di chi è costretto, soprattutto nei paesi del terzo mondo, a vendersi per soddisfare i capricci di ricchi signori dei paesi ricchi, privando i bambini del sacrosanto diritto di avere un padre e una madre". Lo afferma il senatore Carlo Giovanardi (Ncd), dopo che ieri il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli aveva compiuto la prima iscrizione nel registro delle unioni civili per un coppia omosessuale. "Questa è la realtà che si nasconde dietro alle trascrizioni delle nozze celebrate all'estero e ai vari registri civili - sottolinea Giovanardi - che sono lesivi dei principi della nostra Costituzione laica e repubblicana che riconosce soltanto il matrimonio fra un uomo e una donna. Per queste ragioni non soltanto il Nuovo Centro Destra ha votato contro all'istituzione del Registro in Consiglio Comunale a Modena ma, a livello nazionale, sta bloccando ogni tentativo di aprire la strada a nuove forme di schiavitù e di sfruttamento degli esseri umani con una battaglia che dovrebbe essere condivisa anche dalla sinistra".(ANSA).
Leggi il contenuto... (99 letture)


RICOMPATTARE SUBITO IL CENTRODESTRA ALTRIMENTI IL PD COMBATTERÀ CONTRO IL NULLA
Da Il Resto Del Carlino" del 28 novembre 2014. LEGGI TUTTO!!!
Leggi il contenuto... (102 letture)


CONVEGNO NAZIONALE ASSISI
Leggi il contenuto... (112 letture)


Presentazione del libro "Ustica. Il mistero e la realtà dei fatti"
Ustica: Giovanardi e Manca,tesi del missile è mistificazione
Esperto inglese,nessuno ha voluto scoprire chi ha messo la bomba 
(ANSA) - ROMA, 26 NOV - "Su Ustica siamo ancora alla storia del Mig libico e a Ramstein. Si continua a scrivere che i due piloti delle Frecce Tricolori sono stati assassinati. Siamo ancora a scrivere libri e a fare fiction", ha detto il senatore Carlo Giovanardi: "Quando ero ministro ha guardato tutti gli atti, anche quelli dei servizi: abbiamo appurato che quella notte non c'erano altri aerei". Giovanardi, assieme al generale Vincenzo Ruggero Manca, ex vicepresidente della Commissione parlamentari Stragi, ha organizzato un convegno alla Camera su quella che è una ferita ancora aperta della storia italiana, dal momento che non ci sono colpevoli. "Chi sostiene in Italia la tesi della bomba è un mistificatore, compie un depistaggio", secondo Giovanardi, che ritiene non ci sia altra tesi accreditabile se non quella cui è arrivata la commissione Misiti, della bomba a bordo del Dc9 dell'Itavia caduto il 27 giugno 1980. "Il collegio peritale presieduto dal professor Aurelio Misiti, preside di ingegneria aerospazione della Sapienza, dispose del 94% del relitto recuperato. Era il migliore dell'epoca per esperienza e capacità, con esperti nazionali ed internazionali in incidentistica aerea", ha aggiunto Manca, "e afferma che l'ipotesi di una bomba nella toilette posteriore era quella che aveva avuto i maggiori riscontri tecnici". "E' ancora un mistero perché la magistratura italiana non abbia accettato le risultanze della commissione. Nessuno ha deciso di scoprire perché e chi abbia messo quella bomba, e questo per me è tragico", ha detto l'ingegnere inglese Frank Taylor, membro della commissione Misiti. "Il giudice di primo grado del processo civile era un giudice onorario, e non ha in alcun modo tenuto atto della relazioni Misiti, che escludeva l'ipotesi del missile", ha detto ancora Manca. Nella sentenza civile del 28 gennaio del 2013, con la quale ha condannato la Stato a risarcire le vittime, la Cassazione ha ritenuto 'congruamente motivata la tesi del missile'.(ANSA). 

USTICA: TAYLOR E LILJA SMONTANO TESI MISSILE PER DISASTRO DC9
Giovanardi, basta con scenari da fantascienza non ci fu battaglia aerea ma bomba a bordo 
Roma, 26 nov. (AdnKronos) - L'inglese Franck Taylor e lo svedese Goran Lilja, due dei massimi esperti internazionali di incidenti aerei, a suo tempo membri della commissione d'inchiesta Misiti sul disastro di Ustica, confermano che secondo loro, a provocare l'esplosione del Dc9 dell'Itavia, il 27 giugno 1980, in cui persero la vita 81 persone, è stata una bomba collocata nella toilette di bordo. L'occasione è stata la presentazione, presso la sala delle Colonne della Camera -a cura delle tre associazioni aereonautiche (Associazione Arma Aeronautica, Associazione nazionali ufficiali Aeronautica e Associazione nazionale Aeronavigante)- del libro 'Ustica. Il mistero e la realtà dei fatti', di cui è autore lo stesso Lilja. Alla presentazione del libro, presenti il vice ministro della Giustizia, Enrico Costa e - tra gli altri- Gerardo Bianco, Giuseppe Zamberletti e Aurelio Misiti, insieme a familiari delle vittime e decine di esponenti dell'Aeronautica militare, ha preso la parola anche il colonnello Alberto Moreti, ex comandante delle Frecce Tricolori, che ha smontato la tesi di un collegamento tra Ustica e l'incidente di Remstein che coinvolse tre piloti delle Frecce. ''Il vero mistero di Ustica -hanno concluso il senatore di Ncd, Carlo Giovanardi e il generale Vincenzo Manca, ex vicepresidente della commissione parlamentare Stragi- è che davanti all'evidenza dei fatti si continua a sostenere scenari da fantascienza senza che vi sia la volontà di perseguire mandanti ed esecutori del disegno criminale della collocazione della bomba a bordo''. (Sin/AdnKronos) 

USTICA: GIOVANARDI "DOPO ANNI ANCORA IMPEGNATI A CERCARE VERITÀ" 
ROMA (ITALPRESS) - Associazioni nazionali di militari dell'aeronautica in congedo, piloti civili, hostess, rappresentanti istituzionali, parenti delle vittime della strage di Ustica insieme per fare un bilancio di questi anni di indagine e far luce su cosa ancora non e' stato detto. L'occasione e' stata la presentazione del libro "Ustica. Il mistero e la realta' dei fatti" di Goran Lilja, svedese, ingegnere aeronautico, che e' stato membro della commissione Misiti. "Le alte autorita' dello Stato hanno sempre invitato chi puo' essere di aiuto a non risparmiare energie - ha detto il generale Vincenzo Ruggero Manca, ex vicepresidente della Commissione parlamentare Stragi -. Sulla strage di Ustica si sono versati fiumi d'inchiostro e la nostra convinzione e' che in questi anni sia prevalsa la ricerca di chi e' stato rispetto al cosa sia successo. Per noi si dovrebbero invertire le due cose al fine di accertare, se possibile, cosa sia veramente successo". La versione dei fatti sostenuta nel libro affronta e contraddice la nozione comune, il libro descrive l'attivita' svolta e le prove certe raccolte dalla Commissione Misiti. Include inoltre, riflessioni riguardo a vari scenari politici e terroristici, possibili, ma non dimostrati, che potrebbero essere stati alla base del vero mistero di Ustica. Su una cosa l'autore e' certo: "A provocare la strage di Ustica e' stata una bomba. E' un fatto accaduto in Italia, ma per la maggior parte e' una storia che non riguarda l'Italia - ha detto Lilja -. Potrebbe essere accaduto in qualsiasi altro posto del mondo. La mia e' una ricerca della verita' sull'incidente aereo, mi sono concentrato sugli aspetti tecnici e operativi delle indagini, senza pretendere di fornire prove complete e uno degli insegnamenti che ho appreso dalla storia di Ustica e' l'importanza degli aspetti linguistici". Della tesi bomba e' convinto anche il senatore di Ncd Carlo Guovanardi: "E' stato accertato che il disastro del DC9 Itavia fu dovuto a una bomba nella toilette, ma ancora si parla di battaglia aerea, di missili e lo si collega al disastro di Ramstein. Dopo anni di indagini, di inchieste, siamo ancora qui a correre dietro a una serie infinita di menzogne, una piu' tragica dell'altra. Siamo impegnati non solo per cercare la verita', ma anche perche' si indaghi su chi ha messo la bomba". (ITALPRESS).

Ustica:Ncd, se Pd non convinto si rivolga a Obama e Hollande 
(ANSA) - ROMA, 27 NOV - "La verità su Ustica è una bomba esplosa nella toilette di bordo. Se gli onorevoli del Pd Walter Verini e Gian Piero Scanu insistono nel voler accusare amici ed alleati degli Stati Uniti e della Francia, per una fantomatica battaglia aerea, si rivolgano innanzitutto  al segretario del loro partito nonché presidente del Consiglio, Matteo Renzi". Lo dichiarano in una nota i senatori di Ncd Carlo Giovanardi e Luigi Compagna che chiedono a Renzi di fare "quello che fece l'allora presidente del Consiglio Giuliano Amato che chiese ed ottenne una lettera personale dal presidente degli Stati Uniti Bill  Clinton e una dal presidente della Francia Jacques Chirac, rese poi pubbliche, con le quali, dopo aver ricordato che i loro paesi avevano risposto a decine di rogatorie sull'argomento, confermavano l'estraneità di quanto accaduto di Francia e Stati Uniti". "Se Matteo Renzi - prosegue la nota - ritiene che Clinton e Chirac siano stati dei bugiardi o male informati, si rivolga a Obama e a Hollande, ambedue della sua area politica, per chiedere ancora una volta chiarimenti dove in realtà non c'è nulla da chiarire, se non la scandalosa omissione di indagini su mandanti ed esecutori della collocazione della bomba a bordo".  (ANSA). 
Leggi il contenuto... (74 letture)


Ustica. Giovanardi: "Nessun collegamento con Ramstein, ho le prove"
Leggi il contenuto... (82 letture)


COME USANO I NOSTRI QUATTRINI
IL MINISTRO MANDA I PRESIDI A SCUOLA DI AMORE GAY

Da: "Libero" del 26 novembre 2014. LEGGI TUTTO!!!
Leggi il contenuto... (79 letture)


USTICA. GIOVANARDI: NESSUN LEGAME CON RAMSTEIN, ECCO LE PROVE
DOMANI PRESENTAZIONE LIBRO DI G. LILJA SI 'MISTERO E REALTA'' 

(DIRE) Roma, 25 nov. - Non c'e' nessuna connessione tra la strage di Ustica e l'incidente di Ramstein, in cui persero la vita, oltre a 67 civili, i piloti Ivo Nutarelli e Mario Naldini. A dirlo in conferenza stampa alla Camera con il senatore di Ncd Carlo Giovanardi, e' l'ex comandante delle frecce tricolori Alberto Moretti. Il colonnello smonta quella che Giovanardi definisce "una balla clamorosa", relativamente alle cause dell'esplosione del Dc9 Itavia. La tesi, cioe', per cui il successivo incidente delle Frecce Tricolori a Ramstein il 28 agosto del 1988 sia in qualche modo collegato alla strage di Ustica, perche' i piloti Nutarelli e Naldini 8 anni prima di morire erano stati testimoni di un presunto attacco aereo al Dc 9, nella sera del 29 giugno 1980. "Domani dimostreremo in maniera chiara e incontrovertibile- annuncia Giovanardi a proposito della presentazione del libro di Goran Lilja su Ustica, che si terra' domani alla Sala delle Colonne della Camera- quali sono state le cause dell'incidente aereo di ustica. E' stato accertato che si e' trattato di una bomba nella toilette dell'aereo. Eppure siamo ancora qui a correre dietro a una serie infinita di menzogne, una piu' tragica dell'altra". Un corollario della tesi dell'attacco aereo al Dc9 e' appunto il collegamento con l'incidente di Rasmtein. "Io nel 1980, da maggio ad agosto, ero al 20mo gruppo, quarto stormo. Lo stesso gruppo sia di Naldini che di Nutarelli- spiega il colonnello Moretti-. Quel giorno erano in volo loro, ma anche io lo ero, e sono stato l'ultimo ad atterrare. L'ho fatto circa 10 minuti prima che si perdesse la traccia radar del Dc9. Con Naldini e Nutarelli abbiamo passato 6 anni insieme alle frecce tricolori, abbiamo vissuto insieme. Ebbene posso assicurare che quella notte non e' successo nulla di anomalo". Moretti aggiunge: "Mi sono fatto molte volte la domanda: cosa c'era da ricordare di quella sera? Ne avremmo parlato. E invece non ricordo nulla. I piloti ricordano i voli in cui ci sono stati problemi. Una volta, ad esempio, sono atterrato con il motore in avaria. Me lo portero' con me sempre. Ma io di quella sera non ricordo nulla e per me significa che non c'era nulla di rilevante in quel volo". A concludere e' Giovanardi: "Siamo impegnati non solo per cercare la verita', ma anche perche' si indaghi su chi ha messo la bomba. E non ne possiamo piu' di queste teorie immaginifiche". Alla presentazione del libro "Ustica. Il mistero e la realta' dei fatti", dello svedese Goran Lilja, ci sara' anche Frank Taylor. Lilja e Taylor, membri della commissione di inchiesta Misiti, sono considerati "tra i massimi esponenti mondiali sulle dinamiche degli incidenti aerei".
Leggi il contenuto... (101 letture)


GAY. GIOVANARDI-SACCONI: SOSPENDERE SQUILIBRATA INIZIATIVA MIUR
(DIRE) Roma, 25 nov. -  "E' intollerabile  che il ministero dell'Istruzione si  sia  fatto promotore di un corso di formazione per i vertici nazionali, regionali e provinciali della scuola pubblica, che dietro l'alibi del contrasto alle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e l'identita' di genere, propone contenuti di chiaro indottrinamento ideologico. Basta infatti scorrere  la lista dei cosiddetti formatori  per scoprire attivisti dei movimenti gay  e personaggi di cui sono note  le posizioni estreme  in sintonia con i movimenti LGBT. Da come affrontare il delicatissimo tema dell'educazione sessuale e del contrasto alla discriminazione nelle scuole sono stati viceversa totalmente estromessi insegnanti, educatori, psicologi, associazioni rappresentanti genitori e famiglie non allineate con il pensiero unico del fondamentalismo gay. Ribadiamo, unitamente a queste associazioni, la richiesta al ministro Giannini dell'immediata  sospensione di questa squilibrata iniziativa, da ripensare in modo tale a garantire  che nella  scuola pubblica sia rispettato il pluralismo delle idee". Cosi' il senatore Carlo Giovanardi e Maurizio Sacconi, presidente Gruppo Ncd Senato. 
Leggi il contenuto... (104 letture)


USTICA. DOMANI CONFERENZA STAMPA GIOVANARDI CON MORETTI E MANCA
(DIRE) Roma, 24 nov. - Martedi'' 25 novembre alle ore 13 presso la sala Stampa di Montecitorio  il sen. Carlo Giovanardi, il sen. Vincenzo Ruggero Manca ex vice Presidente della Commissione Parlamentare  Stragi  e il col. Alberto Moretti  gia' Comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale (Frecce Tricolori) illustreranno il convegno  che si svolgera'  mercoledi' 26 novembre a Roma presso la sala delle Colonne della Camera dei Deputati  (Via Poli, 19) alle ore 16.30 con la presenza  dello svedese Goran Lilja,  autore del libro "USTICA il mistero e LA REALTA' DEI FATTI",  e dell'inglese Frank Taylor ambedue  membri della commissione di Inchiesta Misiti, considerati fra i massimi esperti mondiali sulle dinamiche degli incidenti aerei. Il convegno e' organizzato  dall'Associazione Arma Aeoranutica, dall'Associazione Nazionale Ufficiali dell'Aeronautica e dall'Associazione nazionale Personale Aeronavigazione. 
Leggi il contenuto... (104 letture)


Camper FI incendiato a Modena: Giovanardi, abbassare toni
(ANSA) - ROMA, 21 NOV - "Ferma condanna del vile attentato che ha distrutto il camper elettorale di Andrea Galli e nel contempo un invito a tutti, anche per il futuro, a non rendere rovente il clima politico distinguendo sempre i contrasti politici e il confronto anche duro sulle idee dagli attacchi sul piano personale per cavalcare l'antipolitica". E' quanto afferma in una nota il senatore di Ncd Carlo Giovanardi. (ANSA).
Leggi il contenuto... (118 letture)


VIDEO DELL'INTERVENTO DEL SEN. GIOVANARDI IN DIREZIONE NAZIONALE DEL PDL




 
Leggi il contenuto... (1554 letture)


GIOVANARDI A TUSCANIA PER LANCIARE LIBERATI

Leggi tutto L'articolo, da "Nuovo Viterbo Oggi" del 27 maggio 2009
Leggi il contenuto... (1828 letture)


''QUOZIENTE FAMILIARE ENTRO LA LEGISLATURA''
FAMIGLIA CRISTIANA-
INTERVISTA CON IL SOTTOSEGRETARIO CARLO GIOVANARDI
Leggi il contenuto... (2408 letture)



   Petizione Mega Chioschi
   
 

   Sede di ROMA
 
Clicca qui per leggere i recapiti della nuova sede dei Popolari Liberali
 
 

   Adesione
   
 

   Referenti
 

 
 

   Bacheca
 
Giovanni: Condivido l'operato del Sottosegretario :)...
giuseppe da ancona: mi dispiace per voi ma continuo ad essere fedele a...
Blues Man: Io ho lasciato l'Udc x il Pd......

Scrivi/leggi i messaggi sulla nostra bacheca
(2585 messaggi presenti)
 
 

   Old Articles
 
Friday, 21 November
· GAY. GRUPPI PARLAMENTARI NCD: STOP A INDOTTRINAMNETO ALUNNI
Thursday, 20 November
· DIVORZIO BREVE. GIOVANARDI: CONTRASTO A CONFUSO GUAZZABUGLIO
· Ok Commissione a divorzio immediato, Ncd lascia Aula
Tuesday, 18 November
· HERA NEL MIRINO DI REPORT, INDAGATO IL PRESIDENTE TOMASO TOMMASI.
· GAY. GIOVANARDI (NCD): BUFALE MEDIATICHE E INSOLENZE CERTE
Monday, 17 November
· Hera: Giovanardi, si dimettano Merola e Tommasi di Vignano
Sunday, 16 November
· LETTERA SULLE INIZIATIVE PRO GAY: IL PASSO INDIETRO DELLA CURIA DIVIDE
Saturday, 15 November
· FamilyAct: Giovanardi (Ncd), difendiamo la Costituzione
Thursday, 13 November
· GAY. GIOVANARDI, ROCCELLA: CLIMA DA CACCIA ALLE STREGHE
· Divorzio breve: Giovanardi, tempi più lunghi se figli minori

Articoli Vecchi
 
 

   Link consigliati
 
 
 

 

Copyright © 2006 Carlo Giovanardi - Contattaci - Amministrazione

Powered by dicecca.net - Web Site