News ed Eventi
 
DICHIARAZIONI DI VOTO SEN GIOVANARDI SULLA FIDUCIA POSTO DAL GOVERNO GENTILONI S

DICHIARAZIONI DEL SEN. GIOVANARDI ALLA CONFERENZA STAMPA DEL SAP

Benedizioni scuola: Giovanardi,no a fanatismo certi laicisti

Modena, bacio in bocca fra 2 ragazze. Carlo Giovanardi risponde

ISRAELE. GIOVANARDI-SANTORO: NESSUN PATROCINIO A CHI LO BOICOTTA

MANIFESTAZIONE SENTINELLE IN PIEDI MODENA

Ecco in anteprima la canzone

ECCO PERCHE IN ITALIA NON CI SONO ANCORA STATI ATTENTATI

'Ndrangheta: Giovanardi, Camera riconosca calabresi per bene

DICHIARAZIONE DI VOTO DEL SENATORE GIOVANARDI SU DL CONTRASTO A IMMIGRAZIONE

Migranti: Giovanardi, con dl buone notizie per trafficanti

Cannabis: Giovanardi, Cantone non favorisca criminalità

MAFIE. GIOVANARDI: BOLDRINI FACCIA SUONARE ORCHESTRA GIOVANILE

Minzolini: Giovanardi, Senato ha dato lezione moralità

IL SENATO DA LEZIONE DI MORALITA' A GERARCHI FANATICI

Francobolli, Giovanardi: Franceschini salvi filatelia e storia postale

TUTTE LE ANOMALIE E ALCUNI PUNTI FERMI SUL CASO CUCCHI

Omicidio Fragalà: Giovanardi, eroe da vivo dileggiato da morto

VIDEO DELL'INTERVENTO DEL SEN. GIOVANARDI IN AULA SUL DDL PRESCRIZIONE

VIDEO DELLA DICHIARAZIONE DI VOTO IN AULA SULLA PRESCRIZIONE

GIUSTIZIA: GIOVANARDI, GOVERNO CI DONA L'ETERNO PROCESSO

L'eterno processo dona loro, o Governo!

Carceri: Giovanardi,Gonnella faccia pace con il suo cervello

MIGRANTI: GIOVANARDI-GASPARRI, IMPOSSIBILE RECUPERARE VITTIME PER DARE IDENTITA'

SCUOLA ALLA CANNA (BIS) DEL GAS: I RADICALI SPACCIANO IN AULA

SALVINI DEVE RASSEGNARSI SOLO CON NOI SI PUO' VINCERE

Adozioni Gay: Giovanardi, sentenze contro interesse bambini

INTERVISTA AL SEN. GIOVANARDI PER SKY TG 24 SULL'ADOZIONE DI FIRENZE

ADOZIONI. GIOVANARDI: ENNESIMO SCARDINAMENTO LEGGE E DIRITTI BAMBINI

INNALZAMENTO A 35 ANNI DELLA PRESCRIZIONE PROCEDIMENTI GIUDIZIARI


Archivio news
 
 


DICHIARAZIONI DI VOTO SEN GIOVANARDI SULLA FIDUCIA POSTO DAL GOVERNO GENTILONI S
DICHIARAZIONI DI VOTO DEL SEN GIOVANARDI SULLA FIDUCIA POSTO DAL GOVERNO GENTILONI SULLE NUOVE NORME SULL'IMMIGRAZIONE

Leggi il contenuto... (44 letture)


DICHIARAZIONI DEL SEN. GIOVANARDI ALLA CONFERENZA STAMPA DEL SAP

Leggi il contenuto... (46 letture)


Benedizioni scuola: Giovanardi,no a fanatismo certi laicisti
Benedizioni scuola: Giovanardi,no a fanatismo certi laicisti 
(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "La sentenza del Consiglio di Stato è esemplare per equilibrio e rispetto dei principi della nostra Costituzione, in sintonia con il permanere in Italia di una diffusa e radicata tradizione cattolica, come ha dimostrato la presenza di un milione di persone alla visita di Papa Francesco a Milano. I difensori di un laicismo esasperato, che vogliono ricorrere alla Corte Europea contro una decisione del Consiglio di Stato che consente la benedizione dei locali fatta fuori dall'orario delle lezioni e su base volontaria, dimostra da che parte sta l'intollerante fanatismo ideologico". Lo afferma CarloGiovanardi, senatore di Idea.(ANSA).
Leggi il contenuto... (109 letture)


Modena, bacio in bocca fra 2 ragazze. Carlo Giovanardi risponde
Da: "Il Resto del Carlino".
  
Leggi il contenuto... (393 letture)


ISRAELE. GIOVANARDI-SANTORO: NESSUN PATROCINIO A CHI LO BOICOTTA
(DIRE) Roma, 26 mar. - "E' un atteggiamento ipocrita quello di chi condanna senza se e senza ma coloro che minimizzano o addirittura negano l'Olocausto del popolo Ebraico e poi danno il patrocinio ad iniziative inquinate dalla presenza di associazioni radicali che boicottano l'attuale Stato di Israele. Queste associazioni non sostengono un processo di pace fra israeliani e palestinesi, ma sono oggettivamente fiancheggiatrici di chi l'Olocausto lo vorrebbe ripetere oggi con l'annientamento dello Stato di Israele e dei suoi abitanti. Ci associamo pertanto all'appello della consigliera comunale del Pd Federica Di Padova e dei rappresentanti delle comunita' ebraiche perche' il sindaco ritiri il patrocinio incautamente dato al Convegno che si terra' nella sala Ulivi dell'Istituto Storico". Lo dicono il senatore Carlo GIOVANARDI e la consigliera Luigia Santoro, di Idea Popolo e Liberta'. (Com/Rai/ Dire) 17:13 26-03-17 NNNN
Leggi il contenuto... (60 letture)


MANIFESTAZIONE SENTINELLE IN PIEDI MODENA





Leggi il contenuto... (254 letture)


Ecco in anteprima la canzone
Il cantautore Daniele Ronda ha scritto e interpretato questa magnifica canzone: ben volentieri ho collaborato all'elaborazione del testo che è un omaggio alla mia regione.



Leggi il contenuto... (133 letture)


ECCO PERCHE IN ITALIA NON CI SONO ANCORA STATI ATTENTATI
  
Leggi il contenuto... (683 letture)


'Ndrangheta: Giovanardi, Camera riconosca calabresi per bene
'Ndrangheta: Giovanardi, Camera riconosca calabresi per bene 
(ANSA) - ROMA, 23 MAR - "C'è un solo modo per dimostrare che la mancata esibizione dei ragazzi dell'Orchestra di Laurana di Borrello sia stata provocata da un disguido, come sostiene la Camera dei Deputati, e cioè che la presidente Boldrini decida di organizzare in questa legislatura un concerto in una sala della Camera, in modo da dissolvere ogni dubbio che grava sulla vicenda, sulla quale si sta facendo troppa ipocrita disinformazione". Lo ha sostenuto in una intervista a Radio Cusano Campus CarloGiovanardi, "alla luce del fatto che l'esibizione dei ragazzi era stata formalmente fissata e poi non soltanto disdetta ma anche annullata per i mesi successivi con la scusa della mancanza di disponibilità di spazi adeguati". "Non stiamo parlando di un episodio marginale - ha concluso Giovanardi - ma di una questione di principio grande come una casa relativa ad una prassi amministrativa che intende far pagare a calabresi totalmente innocenti e per bene il solo fatto di avere parenti o affini collegati in qualche modo alla 'ndrangheta".(ANSA). 
Leggi il contenuto... (90 letture)


DICHIARAZIONE DI VOTO DEL SENATORE GIOVANARDI SU DL CONTRASTO A IMMIGRAZIONE
Discussione in aula al Senato su: "Conversione in legge del decreto-legge 17 febbraio 2017, n. 13, recante disposizioni urgenti per l'accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell'immigrazione illegale" INTERVENTO DEL SEN: CARLO GIOVANARDI.
Leggi il contenuto... (110 letture)


Migranti: Giovanardi, con dl buone notizie per trafficanti
Migranti: Giovanardi, con dl buone notizie per trafficanti 
(ANSA) - ROMA, 22 MAR - "Buone notizie per chi è complice dei trafficanti di esseri umani e per i paesi europei che non collaborano con l'Italia per farsi carico del flusso migratorio". Lo dice il senatore di Idea Carlo Giovanardi. "Governo e maggioranza - spiega - hanno infatti bocciato questa mattina in commissione congiunta Giustizia e Affari costituzionali gli ordini del giorno sul decreto legge immigrazione che proponevano di impegnare il governo italiano da un lato ad accertare il comportamento delle ONG che sono in contatto con i trafficanti di esseri umani, escludendoli dai contributi a carico della finanza pubblica e dall'altra ad assumere le opportune iniziative affinché, in tutti i casi possibili, le persone soccorse nel mare mediterraneo vengono portate nel porto più sicuro vicino e non necessariamente in Italia". "C'è soltanto da sperare - conclude Giovanardi - che in Aula il ministero degli esteri modifichi il suo parere su questi devastanti messaggi di debolezza che l'Italia trasmette in tutto il mondo". (ANSA).
Leggi il contenuto... (120 letture)


Cannabis: Giovanardi, Cantone non favorisca criminalità
(ANSA) - ROMA, 21 MAR - "Nel testo integrale della sua intervista sulla legalizzazione del consumo di cannabis il dottor Raffaele Cantone si pone domande a cui dice di non avere risposte da dare ma soltanto dubbi da esprimere. Si fidi pertanto il dottor Cantone, già molto impegnato nel combattere la corruzione, delle certezze che aveva a suo tempo Giovanni Borsellino e che oggi vengono confermate dal Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri. E'certo infatti che la legalizzazione porterebbe ad un aumento di traffici e degli affari della criminalità organizzata, sia nel puntare sul mercato dei minorenni per quanto riguarda la cannabis (a meno che Cantone non pensi come Saviano che lo Stato possa fornirla anche a chi è nell'età dello sviluppo) e quello dell'eroina e della cocaina per quanto riguarda tutti i consumatori, ragione per la quale, informo il dottor Cantone, stanno in carcere gli spacciatori extra comunitari". Lo afferma il senatore di "Idea" Carlo Giovanardi in una nota. "A ciò si aggiungerebbe, come dimostra la disastrosa sperimentazione in Colorado, un aumento esponenziale del consumo, delle spese sanitarie, dei ricoveri in ospedale, degli incidenti stradali e persino delle patologie riscontrate nei bambini nella fascia di età dai 0 agli 8 anni", aggiunge.(ANSA). BSA-COM 21-MAR-17 19:24 NNN
Leggi il contenuto... (148 letture)


MAFIE. GIOVANARDI: BOLDRINI FACCIA SUONARE ORCHESTRA GIOVANILE
MAFIE. GIOVANARDI: BOLDRINI FACCIA SUONARE ORCHESTRA GIOVANILE 
(DIRE) Roma, 21 mar. - "La criminalita' organizzata si combatte non soltanto con la repressione ma anche togliendo i giovani alla strada, avviarli su percorsi di legalita', opponendo alla mafia strumenti di cultura, come ha affermato oggi lo scrittore Mimmo Cangemi. Non si capisce pertanto come sia stato possibile che l'orchestra giovanile di Laureana di Borrello (RC) abbia potuto suonare il 15 marzo a Roma davanti a Papa Francesco, mentre non e' stato possibile alla Camera dei deputati dove la loro esibizione e' stata cancellata all'ultimo momento. Maurizio Manago', direttore di questa orchestra che si e' esibita per i presidenti della Repubblica Giorgio Napolitano e Sergio Mattarella in occasione delle loro visite in Calabria ha chiesto spiegazioni al Presidente della Camera on. Laura Boldrini, senza ricevere nessuna risposta. Mi associo pertanto alle tante voci che chiedono un ripensamento al Presidente della Camera perche' sarebbe tragico che quello che il maestro Riccardo Muti ha definito un 'miracolo calabrese' possa essere stato umiliato per il cognome portato senza nessuna colpa da qualche giovane musicista". Lo dice il senatore Carlo GIOVANARDI. (Vid/ Dire) 
Leggi il contenuto... (23 letture)


Minzolini: Giovanardi, Senato ha dato lezione moralità
(ANSA) - ROMA, 20 MAR - "In un articolo comparso sul quotidiano online l'Occidentale il senatore Carlo Giovanardi, componente della Giunta delle elezioni e immunità del Senato, attacca i gerarchi pentastellati Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio per le violente dichiarazioni rilasciate dopo il voto del Senato su Augusto Minzolini. Giovanardi sostiene, riferendosi anche al ministro Graziano del Rio, che ha criticato la libertà di coscienza concessa ai senatori del PD, che soltanto una concezione filosofica autoritaria dello Stato può contestare la libertà di coscienza di fronte a situazioni moralmente inaccettabili, ricordando come ad esempio le leggi razziali furono osannate in Italia da torme di intellettuali e giornalisti plaudenti, mentre furono pochissimi gli insegnanti che si ribellarono, rifiutandosi per esempio di espellere i bambini ebrei da tutte le scuole del Regno, secondo i Di Maio e i Di Battista dell'epoca non grandi italiani ma criminali da esporre al pubblico ludibrio perché non rispettavano scrupolosamente la legge in vigore, controfirmata dal Re, come fece più del 90% degli italiani". E' quanto si legge in una nota del senatore Carlo Giovanardi. Il parlamentare conclude "rendendo omaggio al coraggio non tanto dei senatori dell'opposizione di Centro Destra, per i quali anzi poteva nascere qualche problema se votavano contro l'ordine del giorno che garantiva a Minzolini la permanenza in Parlamento e neppure di quei sepolcri imbiancati che si sono rifugiati nell'astensione, spiegando però che comunque al Senato vale come voto contrario e neppure degli ignavi assenti ingiustificati al voto, che si sono rimessi alla coscienza degli altri, ma di quei senatori della maggioranza che hanno votato sì, dando una bella lezione a tutti quelli che pensano si debba applicare una terribile ed umiliante sanzione ad un collega che non la merita, per piccole miserabili convenienze di parte o fanatica soggezione ad una idea astratta di legalità".(ANSA). BSA 20-MAR-17 15:29 NNN
Leggi il contenuto... (103 letture)


IL SENATO DA LEZIONE DI MORALITA' A GERARCHI FANATICI

ll Senato dà lezione di moralità a gerarchi fanatici

di battista di maio

Voglio ricordare ad Alessandro Di Battista e Luigi De Maio, gerarchi pentastellati, che hanno rispettivamente parlato di “istituzionalizzazione del crimine” ed evocato “manifestazioni in maniera violenta” dopo il voto del Senato su Augusto Minzolini, e ahimè anche al Ministro Graziano Delrio, che ha criticato come ai senatori del Pd sia stata concessa (sigh!!!) libertà di coscienza sullo stesso voto, che esiste un dovere di non sottostare ad una obbedienza cieca, quando si è in coscienza convinti di essere di fronte ad un comportamento immorale o illegale imposto da una autorità.

La storia del secolo scorso purtroppo è piena di persone che si sono difese dopo aver commesso crimini ripugnanti con la solita frase: “mi dichiaro non colpevole, ho solo eseguito degli ordini”. Non mi riferisco soltanto agli eroici comportamenti, si contano sulle dita di una mano, di chi ha preferito farsi fucilare piuttosto che essere complice di questi crimini, ma più banalmente a vicende che hanno coinvolto un intero popolo, come l’applicazione delle leggi razziali in Italia, che, secondo una concezione filosofica autoritaria dello Stato, in quanto provenienti da una autorità legittima (c’era ancora il Re), sono perciò legittime e dunque devono essere eseguite, osannate fra l’altro da torme di intellettuali e giornalisti plaudenti.

Quanti furono coloro che si ribellarono rifiutandosi, per esempio, di espellere i bambini ebrei da tutte le scuole del regno? Secondo i De Maio e i Di Battista criminali da esporre al pubblico ludibrio furono questi grandi italiani e non quelli, di certo più del novanta per cento, che rispettarono scrupolosamente la legge in vigore.

Torniamo al caso Minzolini. Giovedì 16 marzo i senatori dovevano decidere se espellerlo dal Senato per indegnità morale in base ad una sentenza penale passata in giudicato per peculato, sapendo che: della stessa accusa Minzolini era stato assolto in primo grado, il suo comportamento ritenuto legittimo (e non immorale) con una sentenza definitiva del giudice del lavoro, condannato poi in secondo grado da un collegio di cui faceva parte un ex collega parlamentare avversario politico, tornato in magistratura dopo la parentesi politica, senza riconoscimento di attenuanti malgrado la restituzione alla Rai della somma contestata di 60 mila Euro, quella che secondo il giudice civile Minzolini aveva avuto il diritto di utilizzare.

Aggiungo: la Corte di Cassazione a sezioni unite,successivamente al caso Minzolini ha stabilito che in appello deve essere rifatta l’istruttoria, non potendosi passare dall’assoluzione alla condanna senza soddisfare questa esigenza. A maggior ragione pertanto il Senato poteva e doveva valutare la condanna di Minzolini da parte della Magistratura e la relativa decadenza, così come la Corte Costituzionale, specularmente, ha potuto cancellare norme della legge Fini-Giovanardi sulla droga, senza minimamente entrare nel merito della stessa. La Corte, infatti, nel 2008 (la Fini-Giovanardi è del 2006), modificando una decennale giurisprudenza ha stabilito che un disegno di legge di conversione di un Decreto Legge non è lo strumento proceduralmente idoneo per aggiungere norme non contenute originariamente nel decreto approvato dal Governo, benché la Fini-Giovanardi avesse superato in Parlamento le pregiudiziali di costituzionalità, ottenuto il voto di fiducia e fosse stata promulgata con l’autorevole firma dell’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Per fortuna in Senato, malgrado gli idolatri della forma sulla sostanza, vi sono ancora senatori al cui coraggio voglio rendere omaggio, che hanno votato a favore dell’ordine del giorno che garantiva a Minzolini la permanenza in Parlamento. Non sto parlando dei senatori dell’opposizione di centrodestra, per i quali anzi poteva nascere qualche problema se votavano contro quell’ordine del giorno e neppure di quei sepolcri imbiancati che si sono rifugiati nell’astensione spiegando però che comunque era un voto contrario alla permanenza in Parlamento e neppure degli ignavi assenti ingiustificati al voto, che si sono rimessi alla coscienza degli altri, ma a quei senatori della maggioranza che hanno votato sì, dando una bella lezione a tutti quelli che pensano si debba applicare una terribile ed umiliante sanzione ad un collega che non la merita, per piccole miserabili convenienze di parte o fanatica soggezione ad una idea astratta di legalità.

Leggi il contenuto... (112 letture)


Francobolli, Giovanardi: Franceschini salvi filatelia e storia postale
(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 18 MAR - "Una burocrazia ottusa e arrogante piu' interventi a gamba tesa della Magistratura restringono vergognosamente gli spazi di liberta' nel nostro Paese, anche quelli riguardanti le piu' innocenti passioni di milioni di cittadini collezionisti". Lo afferma il senatore Carlo Giovanardi, Presidente dei parlamentari amici della filatelia, in relazione alla sentenza di un giudice di Torino che ha condannato i detentori di lettere e buste indirizzate storicamente ad ogni tipo di ente pubblico. 
Malgrado una circolare del Ministero dei Beni Culturali ricordi chiaramente che decine di milioni di lettere sono state scartate dagli archivi per legge e donati alla Croce Rossa perche' ne ricavasse un utile in tutto il corso del '900, secondo questa sentenza, viceversa, sarebbero i collezionisti a dover allegare ad ogni lettera comprata magari dal padre o dal nonno, un certificato che ne attesti lo spoglio -prosegue Giovanardi -. In un'Italia dove ci sono scarse risorse per potenziare e valorizzare il piu' grande patrimonio artistico e culturale del mondo, vengono cosi' mobilitati sovraintendenze, carabinieri, magistrati per riempire i sottoscala di tonnellate e tonnellate di carta destinata a marcire, mentre si mette in ginocchio un mercato con decine di case d'asta, centinaia di commercianti, migliaia di circoli filatelici e migliaia di collezionisti la cui passione e competenza ha salvato storicamente dal macero documenti dal valore di pochi euro ma che sono stati conservati con grande cura e diligenza. 
Chiedo al Ministro Franceschini -conclude Giovanardi -di intervenire con urgenza per evitare perquisizioni, sequestri e procedimenti penali ai quali, sulla base della sentenza di Torino, puo' essere esposto chiunque possegga una collezione di storia postale". (com/gat) 125618 MAR 17 NNNN
Leggi il contenuto... (177 letture)


TUTTE LE ANOMALIE E ALCUNI PUNTI FERMI SUL CASO CUCCHI

Tutte le anomalie e alcuni punti fermi sul caso Cucchi

In attesa delle decisioni della Magistratura sulla richiesta di rinvio a giustizio dei due carabinieri scelti Alessio Di Bernardo e Raffaele D'Alessandro e del vicebrigadiere Francesco Tedesco, accusati di omicidio preterintenzionale, e del maresciallo Roberto Mandolini per falsa testimonianza, ritengo opportuno fissare alcuni punti fermi sulla vicenda giudiziaria riguardante la morte di Stefano Cucchi, sulla quale è stata fatta negli anni una micidiale opera di disinformazione.

Va innanzi tutto messo in luce che l'arresto del Cucchi non è stato un errore: in una successiva perquisizione della casa in cui abitava furono rinvenuti infatti nove etti di cannabis e un etto di cocaina con tutti gli attrezzi per il frazionamento e lo spaccio della stessa.

Il Cucchi, con una lunga storia di tossicodipendenza alle spalle e afflitto da una serie di patologie, prima dell'arresto da parte dei carabinieri era già stato ricoverato per 17 volte al pronto soccorso per ferite, lesioni e fratture maturate nel limaccioso mondo degli spacciatori che frequentava.

Fin dall'inizio di questa triste vicenda, avendo la responsabilità del Dipartimento antidroga nel governo Berlusconi, ho affermato che i processi non si potevano fare sui media ma che bisognava aspettare gli esiti della vicenda processuale che si era messa in moto dopo l'improvvisa morte del Cucchi, ricoverato dopo l'arresto nella struttura ospedaliera del Pertini di Roma.

Come è noto i primi processi, durati anni, si sono conclusi con la piena assoluzione dei tre agenti di polizia penitenziaria accusati di averlo picchiato dopo l'udienza di convalida e l'assoluzione per due volte consecutive in Corte di Assise di Appello dei medici che lo ebbero in cura.

La tesi infatti dell'accusa e dei familiari del Cucchi, vedi l'intervista del padre era che le cause del decesso andassero ricercate dopo l'udienza di convalida dell'arresto, dove né il magistrato né il cancelliere e neppure il padre avevano rilevato nulla di preoccupante nelle sue condizioni fisiche.

Tutte le perizie mediche in questa fase, quella dei pubblici ministeri commissionata ai professori Paolo Arbarello, Ozrem Carella Prada, Luigi Cipolloni, Dino Mario Tancredi e la super perizia ordinata dalla Corte di Assise d'appello ad un Collegio peritale composto dai professori Marco Grandi, Gaetano Iapichino, Giancarlo Marenzi, Erik Sganzerla, Luigi Barana e Cristina Cattaneo, avevano escluso che ci potesse essere un qualche riferimento fra le eventuali percosse subite ed il decesso del Cucchi.

La famiglia Cucchi aveva mantenuto la costituzione di parte civile contro gli agenti di custodia fino in Cassazione, mentre aveva ritirato quella nei confronti dei medici del Pertini dopo la liquidazione di un risarcimento di un milione e 340 mila Euro.

Usciti di scena agenti di polizia penitenziaria e medici si è aperta una nuova clamorosa fase processuale nella quale la pubblica accusa sostiene che sarebbero stati i carabinieri a picchiare il Cucchi prima e non dopo l'udienza di convalida, fino a ipotizzare nei loro confronti i reati di omicidio preterintenzionale e falsa testimonianza.

In questa nuova fase il Gip ha richiesto una nuova super perizia, affidata ai professori Francesco Introna e Franco Dammacco e ai Dottori Cosma Andreula e Vincenzo D’Angelo che, come le due precedenti, ha escluso in modo categorico ogni relazione fra la morte del Cucchi e le eventuali percosse.

Sulla base di quali elementi allora è stata formulata nei confronti dei carabinieri un’accusa così grave?

Il Pubblico ministero, non tenendo alcun conto delle tre perizie precedenti, ha preso come riferimento viceversa la perizia presentata dalla parte civile cioè dalla famiglia Cucchi, sorvolando anche sulle conclusioni della Corte d'Assise di Appello che, per quanto riguarda la morte del Cucchi, ha nuovamente assolto i medici del Pertini da ogni addebito con la sentenza del 18 luglio 2016

Ci sono poi le dichiarazioni di due colleghi carabinieri e le accuse della moglie di uno dei tre carabinieri indagati, in fase di separazione conflittuale, che accusa il marito di avergli raccontato di aver picchiato a suo tempo il Cucchi.

Il carabiniere accusatore ha all'attivo una serie di rinvii a giudizio per reati piuttosto gravi e le sue dichiarazioni e quelle della compagna sono state smentite categoricamente da altri carabinieri assolutamente non coinvolti nella vicenda: su questa vicenda ho presentato un atto del sindacato ispettivo.

Di più: due marescialli dell'arma chiamati l'anno scorso a confermare le dichiarazioni di questo super teste non soltanto le hanno smentite categoricamente, ma il giorno dopo hanno presentato denuncia querela nei suoi confronti per diffamazione: il risultato di questa loro iniziativa è stato l'incriminazione di ambedue per falsa testimonianza.

Il primo Presidente della Corte di Cassazione Canzio ha denunciato nella cerimonia di apertura dell'anno giudiziario il mal costume di svolgere i processi sui media invece che nei tribunali.

Noi rileviamo che i processi fatti nell'aula di tribunale sino ad ora ci hanno dato pienamente ragione mentre Ilaria Cucchi è stata sino ad ora totalmente smentita rispetto a quanto dichiarato imperversando in decine e decine di interviste e trasmissioni televisive.

Con rammarico prendiamo atto che prima ancora del rinvio a giudizio sono stati sospesi dal servizio e si profila per loro, a stipendio ridotto e con un linciaggio mediatico nei loro confronti un calvario che durerà nella migliore della ipotesi per alcuni anni.

Come sempre aspettiamo con grande serenità che gli elementi che abbiamo sommariamente esposto possano essere vagliati in una Aula di Giustizia dove tutte le anomalie di questo caso potranno finalmente avere una risposta definitiva.

Leggi il contenuto... (920 letture)


Omicidio Fragalà: Giovanardi, eroe da vivo dileggiato da morto
Omicidio Fragalà: Giovanardi,eroe da vivo dileggiato da morto 
(ANSA) - ROMA, 16 MAR - "Enzo Fragalà ha pagato con la vita la coerenza, la determinazione ed il coraggio con i quali ha sempre portato avanti la sua battaglia politica e civile". Lo affermano in una nota il senatore Carlo Giovanardi (Idea Popolo e Libertà) e l'ex vice Presidente della Commissione Stragi Vincenzo Manca. "Purtroppo - aggiungono i parlamentari - Fragalà ha dovuto subire recentemente l'oltraggio, in un film su Ustica, di veder attribuito ad un losco parlamentare, faccendiere e depistatore proprio il nome di Fragalà, quando, è agli atti della Commissione di inchiesta sulle stragi che Enzo Fragalà, Dopo una iniziale propensione per la tesi del missile, si era convinto, e lo sosteneva pubblicamente, che il DC9 dell'Itavia fosse stato abbattuto dall'esplosione di una bomba nella toilette di bordo". (ANSA). 
Leggi il contenuto... (134 letture)


VIDEO DELL'INTERVENTO DEL SEN. GIOVANARDI IN AULA SUL DDL PRESCRIZIONE
VIDEO dell'intervento del Sen. Carlo Giovanardi durante la discussione del DDL di modifica della prescrizione.
Leggi il contenuto... (116 letture)


VIDEO DELLA DICHIARAZIONE DI VOTO IN AULA SULLA PRESCRIZIONE
VIDEO dell'intervento durante il dibattito in Aula al Senato sul voto di fiducia del ddl di modifica del Codice Penale.
Leggi il contenuto... (84 letture)


GIUSTIZIA: GIOVANARDI, GOVERNO CI DONA L'ETERNO PROCESSO
Roma, 15 mar. (AdnKronos) - "Con questo provvedimento il governo impone al Parlamento l'eterno processo, con una prescrizione che arriva a superare per i reati contro la pubblica amministrazione i 33 anni". Lo ha detto il senatore GIOVANARDI nel suo intervento durante il dibattito in Aula al Senato sul voto di fiducia del ddl penale. "Votiamo pertanto convintamente contro la fiducia ad un governo che teorizza che un cittadino debba aspettare decine di anni prima che l'ordinamento sia in grado di stabilire se è colpevole o innocente dei reati che gli sono stati imputati, con una eventuale assoluzione che non lo ripagherà mai delle pene sofferte con l'arresto, la sospensione dal servizio, la retribuzione decurtata e le umiliazioni e il discredito che hanno colpito la sua famiglia", conclude l'esponente di 'Idea'. (Stg/AdnKronos) 
Leggi il contenuto... (107 letture)


L'eterno processo dona loro, o Governo!
Imbarazzante Ncd

L'eterno processo dona loro, o Governo!

di  Carlo Giovanardi | 13 Marzo 2017


In settimana è previsto il voto di fiducia sul provvedimento intitolato “modifiche al Codice Penale e al Codice di Procedura Penale”, che contiene norme relative a un ulteriore aumento dei termini della prescrizione per i reati contro la Pubblica Amministrazione.

Si deve tener conto che con l’aumento delle pene edittali previsto dalla riforma del 2015, questi procedimenti giudiziari cominciano di norma con l’arresto dell’indagato, salvo poi lo Stato riservarsi sino a più di trent’anni di tempo per stabilire se un cittadino è colpevole o innocente rispetto alle accuse sollevate nei suoi confronti.

L’esperienza del passato purtroppo dimostra che più inconsistente è l’accusa iniziale, che ha portato al provvedimento di custodia cautelare, più il processo rischia di non essere mai celebrato, risultando la prescrizione un’ancora di salvezza non tanto per l’imputato, ma per chi aveva privato un cittadino della libertà personale in base a prove inconsistenti.

In questo quadro è davvero imbarazzante la posizione del Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano, che dopo aver proclamato ai quattro venti che mai avrebbe avallato al Senato l’ulteriore aumento della prescrizione votata alla Camera, si appresta per l’ennesima volta a votare la fiducia al Governo con la solita tattica di “cedere con fermezza”alle pretese del Pd.

(La tabella in allegato dimostra l’aberrante aumento della prescrizione per i singoli tipi di reato)

Leggi il contenuto... (348 letture)


Carceri: Giovanardi,Gonnella faccia pace con il suo cervello
Carceri: Giovanardi,Gonnella faccia pace con il suo cervello 
(ANSA) - ROMA, 14 MAR - "Patrizio Gonnella deve essere in stato confusionale. Innanzitutto è totalmente falsa la sua affermazione che in Italia 'siano stati incarcerati migliaia di giovani per fatti minimi collegati al consumo di droga', che come è noto è stato depenalizzato da decenni. Gonnella sostiene poi che la colpa è della Fini-Giovanardi, che per fortuna dice essere stata abrogata dalla Corte Costituzionale, ma che secondo lui è ancora in vigore e va cambiata: forse è il caso che faccia pace con il suo cervello prendendo atto che in questa legislatura è stata fatta una nuova legge che ha sostituito la Fini-Giovanardi, ma ne ha confermato i principi fondamentali". Lo scrive in una nota Carlo Giovanardi, senatore di Idea.(ANSA).
Leggi il contenuto... (117 letture)


MIGRANTI: GIOVANARDI-GASPARRI, IMPOSSIBILE RECUPERARE VITTIME PER DARE IDENTITA'
MIGRANTI: GIOVANARDI-GASPARRI, IMPOSSIBILE RECUPERARE VITTIME PER DARE IDENTITA'
Roma, 14 mar. (AdnKronos) - "La risposta che il governo non ci ha mai dato in Aula sui risultati ottenuti dalla spesa di 20 milioni di euro stanziati dalla Presidenza del Consiglio per recuperare ed identificare le vittime del naufragio del 18 aprile 2015 in acque internazionali, ha avuto oggi una risposta dal prefetto Piscitelli Commissario straordinario di governo per le persone scomparse, nel corso della presentazione alla Camera di una mozione parlamentare finalizzata a dare una identità alle circa 30mila persone morte nel Mediterraneo negli ultimi 15 anni. Come prevedibile lo spot pubblicitario voluto dal governo Renzi ha dato come esito l'identificazione di numero zero persone tra i poveri resti recuperati, per l'oggettiva impossibilità di confrontare i Dna accertati con centinaia di milioni di soggetti potenzialmente identificabili". Lo affermano i senatori Carlo GIOVANARDI, di Idea, e Maurizio Gasparri, di Fi. "Se si vuole essere seri -aggiungono- non si può replicare questo colossale fallimento distogliendo risorse per il salvataggio dei vivi (compresi i pescatori siciliani) e le strutture di accoglienza, puntando invece su possibili strade alternative per la scoperta dell'identità delle persone decedute che non sia quella fantascientifica dell'impossibile recupero di migliaia di corpi per dar loro un nome". (Pol-Red/AdnKronos)
Leggi il contenuto... (101 letture)


SCUOLA ALLA CANNA (BIS) DEL GAS: I RADICALI SPACCIANO IN AULA
 
Leggi il contenuto... (171 letture)


SALVINI DEVE RASSEGNARSI SOLO CON NOI SI PUO' VINCERE
 
Leggi il contenuto... (200 letture)


Adozioni Gay: Giovanardi, sentenze contro interesse bambini
(ANSA) - ROMA, 10 MAR - "L'interesse superiore dei bambini è quello di avere un padre e una madre. E' davvero incredibile che con argomenti da azzeccagarbugli alcuni magistrati riescano a rivoltare la frittata premiando l'egoismo degli adulti e penalizzando i diritti dei bambini". Lo afferma in una nota Carlo Giovanardi, senatore di Idea, sottolineando che "sia nel caso di Trento infatti, dove i bambini sono stati acquisiti all'estero con la pratica dell'utero in affitto, in Italia penalmente perseguibile, facendo poi scomparire la madre dopo il parto e sia nel caso di Firenze, dove bambini già provati dalla mancanza di entrambi i genitori sono stati dati in adozione ad una coppia di uomini scavalcando coppie uomo-donna sposate, le uniche tassativamente previste dalla legge italiana, i giudici hanno privilegiato i desideri promossi dall'ideologia Lgbt contrari alla nostra Costituzione, al nostro ordinamento giuridico e alle leggi della natura operando così non a favore ma contro l'interesse superiore dei bambini". "Le Sezioni unite della Cassazione - conclude Giovanardi - devono assolutamente porre fine a questo stillicidio di sentenze creative che scavalcano il Parlamento e la volontà popolare".(ANSA). PDA 10-MAR-17 16:38 NNN
Leggi il contenuto... (150 letture)


INTERVISTA AL SEN. GIOVANARDI PER SKY TG 24 SULL'ADOZIONE DI FIRENZE
Adozioni coppia gay, a Sky TG24 parla senatore Giovanardi Video Sky, dopo la sentenza dei giudici di Firenze.
Leggi il contenuto... (139 letture)


ADOZIONI. GIOVANARDI: ENNESIMO SCARDINAMENTO LEGGE E DIRITTI BAMBINI
(DIRE) Roma, 9 mar. - "Un tripudio di dichiarazioni del mondo Lgbt, con in prima linea il Circolo Mario Mieli, intitolato ad un pubblico sostenitore della pedofilia, ha salutato l'ennesima prevaricazione di un Tribunale rispetto ai nostri valori costituzionali, la legislazione in vigore e i principi di ordine pubblico a cui e' ispirato il nostro ordinamento". Lo dice il senatore di 'Idea' Carlo GIOVANARDI commentando la sentenze del Tribunale di Firenze che riconosce un'adozione gay. "Un bambino- continua- che ha perso il padre e la madre naturali, quando ci sono migliaia di coppie regolarmente sposate e con tutti i requisiti previsti dalla legge in fila per adottarlo, non puo' essere, secondo la legge italiana, consegnato a due uomini, privandolo per la seconda volta nella vita del suo supremo interesse ad avere un padre e una madre. C'e' soltanto da sperare che non sia vera l'indiscrezione secondo la quale la Presidente del Tribunale dei minorenni di Firenze Laura Laera, sarebbe stata designata dal Governo per assumere l'incarico di Vice Presidente della Commissione delle Adozioni Internazionali". (Com/Mar/ Dire) 17:10 09-03-17 NNNN
Leggi il contenuto... (143 letture)


INNALZAMENTO A 35 ANNI DELLA PRESCRIZIONE PROCEDIMENTI GIUDIZIARI
VIDEO DELLA DISCUSSIONE IN AULA AL SENATO "Modifiche a codice penale, codice procedura penale e ordinamento penitenziario" SEDUTA 781 DEL 09 MARZO 2016 DEL SENATORE CARLO GIOVANARDI RIGUARDO ALL'INNALZAMENTO DELLA PRESCRIZIONE A 35 ANNI.
Leggi il contenuto... (165 letture)


VIDEO DELL'INTERVENTO DEL SEN. GIOVANARDI IN DIREZIONE NAZIONALE DEL PDL




 
Leggi il contenuto... (2198 letture)


GIOVANARDI A TUSCANIA PER LANCIARE LIBERATI

Leggi tutto L'articolo, da "Nuovo Viterbo Oggi" del 27 maggio 2009
Leggi il contenuto... (2474 letture)


''QUOZIENTE FAMILIARE ENTRO LA LEGISLATURA''
FAMIGLIA CRISTIANA-
INTERVISTA CON IL SOTTOSEGRETARIO CARLO GIOVANARDI
Leggi il contenuto... (3101 letture)



   Sede di ROMA
 
Clicca qui per leggere i recapiti della nuova sede dei Popolari Liberali
 
 

   Adesione
   
 

   Referenti
 

 
 

   Bacheca
 
Orietta: 💣 *CAMPAGNA DI MAIL BOMBING* 💣 &#...
DE MATTEIS COSIMO : Caro Senatore, da anni la stimo sia come politi...
cosimo de matteis, brindisi : L’uscita di Giovanardi da NCD –non una scelta capo...

Scrivi/leggi i messaggi sulla nostra bacheca
(2590 messaggi presenti)
 
 

   Old Articles
 
Thursday, 09 March
· MISSIONI DI STATO ALL'ESTERO E CONDANNA PER NASSIRIYA
Wednesday, 08 March
· INTERVISTA AL SEN. CARLO GIOVANARDI: IL SECOLO TRENTINO
· Gay: Giovanardi, a Trento protesta con "sentinelle in piedi"
Tuesday, 07 March
· CONSIP. GIOVANARDI: SU 'IDEA' VERGOGNOSA E MISERABILE POLEMICA PD
Monday, 06 March
· REPLICA ALLA DISINFORMAZIONE DEI RADICALI
Thursday, 02 March
· Gay: Giovanardi,Trento? Due delinquenti preso bimbi all'estero
· Maternità surrogata, Giovanardi: Corte appello di Trento calpesta Costituzione
· VIDEO DELLA DICHIARAZIONE DI VOTO DEL SEN. CARLO GIOVANARDI
Wednesday, 01 March
· GAY. GIOVANARDI-GASPARRI: CONTRASTARE COMPORTAMENTI DELINQUENZIALI
· GIOVANARDI: "L'OMOCAUSTO IMMAGINARIO"

Articoli Vecchi
 
 

   Link consigliati
 
 
 

 

Copyright © 2006 Carlo Giovanardi - Contattaci - Amministrazione

Powered by dicecca.net - Web Site