News ed Eventi
 
Privilegi parlamentari: Giovanardi (IDEA – Popolo e Libertà), Boeri confuso e co

Giovanardi, su Kyenge evitare figuracce politiche e media

MODENA - AFFRONTO ALLA KYENGE

Modena: Giovanardi, stop a dichiarazioni incendiarie su Kyenge

Siria, Giovanardi e Roccella: "Prima di tutto solidarietà agli alleati"

CPR – GIOVANARDI (IDEA POPOLO E LIBERTA’): DELINQUENTI MEGLIO NEL CPR CHE IN GIR

GIUSTIZIA: GIOVANARDI, DI MATTEO METTE IN CRISI I PRINCIPI COSTITUZIONALI

ALFIE EVANS HA IL DIRITTO DI ESSERE CURATO

DA: L'OCCIDENTALE ONLINE

CARIDI. GIOVANARDI: GRASSO CHIEDA SCUSA ALL'EX COLLEGA

GIOVANARDI/CARIDI- SENATO 21/12/2017

DA IL DUBBIO DEL 27/03/2018

Scarcerato Caridi: Giovanardi, Senato lo condannò in anticipo

Pedofilia, Giovanardi (Idea - Popolo e Libertà): "Gravissimo attentato alla libe

Regeni: Giovanardi, surreali dichiarazioni da Pm Zucca

GIOVANARDI: CONGELARE IL SUPERAMENTO DEGLI ANIMALI NEI CIRCHI IN ATTESA DI VERIF

Biagi: Giovanardi, media si vergognino per spazio dato ex Br

DA: 'GAZZETTA DI MODENA' DEL 17.03.2018

DA 'IL RESTO DEL CARLINO' DEL 17.03.2018

Caso Moro, Giovanardi (Idea - Popolo e Libertà):

MORO. GIOVANARDI: DOPO 40 ANNI DOCUMENTI ANCORA SEGRETI

NEI CIRCHI GLI ANIMALI NON SOFFRONO

Giovanardi attacca gli animalisti: sui circhi hanno imbrogliato, per esperti gli

Circhi: Giovanardi, per esperti gli animali sono tutelati 'Tesi degli animalisti

ANIMALI. GIOVANARDI: MASSIMI ESPERTI AL MONDO SBUGIARDANO ANIMALISTI

ANIMALI. L'ESPERTO: STUDI DIMOSTRANO LORO BENESSERE NEI CIRCHI

SENATO. GASPARRI-GIOVANARDI: MINNITI CHIARISCA SU INFORMATORI SERVIZI

GAZZETTA DI MODENA 6 MARZO 2018

DIFENDERE I PRINCIPI NON NEGOZIABILI: SOLO LA VITTORIA DEL CENTRO DESTRA PUÒ FER

bus della libertà a Bologna tra insulti e divieti, se difendere la Costituzione


Archivio news
 
 


Aemilia: atti su Giovanardi al vaglio del Gip

Aemilia: atti su Giovanardi al vaglio del Gip Intercettazioni e tabulati, deciderà se inviarli al Senato 
(ANSA) - BOLOGNA, 26 APR - Alcune intercettazioni e tabulati telefonici che riguardano Carlo Giovanardi, senatore di Idea, sono al vaglio del Gip del tribunale di Bologna Alberto Ziroldi che deve valutarli, decidendo se chiedere o meno al Senato l'autorizzazione ad utilizzarli.Giovanardi è indagato insieme ad altri dalla Dda di Bologna in uno dei filoni dell'inchiesta 'Aemilia' per presunte pressioni alla Prefettura di Modena per salvare dall'interdittiva antimafia una società di costruzioni, la Bianchini, il cui titolare è attualmente a processo. Le telefonate, quattro, furono intercettate in un diverso fascicolo di indagine, poi archiviata, ed erano con il responsabile di un'altra ditta. I tabulati furono invece chiesti, ma per altre persone, nel corso dell'indagine sulla prefettura. All'udienza erano presenti i Pm Marco Mescolini e Beatrice Ronchi e i difensori degli indagati, tra cui il figlio del parlamentare, avvocato Davide Giovanardi, e l'avvocato Alessandro Sivelli di Modena. Il parlamentare non era presente. Nell'indagine Dda sono ipotizzati a vario titolo i reati di rivelazione e utilizzazione di segreti d'ufficio e minaccia o violenza a un corpo politico, amministrativo o giudiziario dello Stato, con l'aggravante di aver rafforzato l'associazione 'ndranghetistica emiliana. Il giudice dovrà valutare l'ammissibilità di conversazioni in cui il parlamentare fu intercettato in maniera 'indiretta', cioé non era lui ad essere sottoposto ad ascolto investigativo. E di tabulati acquisiti nei confronti di altri. Secondo le difese i Pm, quando li acquisirono, stavano già di fatto indagando su Giovanardi e in conseguenza del suo status di parlamentare avrebbero perciò dovuto chiedere l'autorizzazione prima e non dopo. "Non ho mai avuto contatti diretti o indiretti con esponenti della 'Ndrangheta. Sono solo intervenuto per le imprese modenesi, salvandole", aveva detto Giovanardi quando uscì la notizia dell'indagine a suo carico. "Ho sempre svolto - aveva aggiunto - l'attività in aula, in commissione antimafia, presentando emendamenti e interrogazioni, ed è tutto agli atti, con una radicale critica a come venivano gestite le interdittive perche' non venivano fatte per salvare le aziende, ma per distruggerle. Ma la mia è stata un'attività di parlamentare, le cui prerogative ho esercitato in maniera rigorosa, visto che tra i miei compiti c'è anche il sindacato ispettivo". 

 
   Vota l'articolo
 
Punteggio medio: 5
Voti: 7


Per cortesia spendi un secondo per votare questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
 

   Opzioni
 
 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 
 

 

Copyright © 2006 Carlo Giovanardi - Contattaci - Amministrazione

Powered by dicecca.net - Web Site