News ed Eventi
 
IL GOVERNO IMPARI LA LEZIONE DAGLI USTASCIA

PROCESSO DE MARI:CAUSA RINVIATA-SI RIPARTE IL 14 SETTEMBRE

Vitalizi, colpire il capro espiatorio prima di tutti gli altri

OMOFOBIA. GIOVANARDI: CON DE MARI PROCESSATA LA COSTITUZIONE

LPN-Quagliariello(Idea): De Mari processata per idee, dove sono libertari?

L'EROICA MARAMALDATA DEI PENTASTELLATI

Appello: non si possono mettere sotto processo gli articoli 21 e 33 della Costit

DA "L'OCCIDENTALE" DEL 6 LUGLIO 2018

La revisione delle misure interdittive antimafia. Intervista a Carlo Giovanardi

'E' DROGA', FORZA ITALIA DICHIARA GUERRA ALLA CANNABIS LIGHT

STOP A VENDITA DI CANNABIS LIGHT.GOVERNO AGISCA

MA "I PRINCIPI NON NEGOZIABILI" NON SONO O SONO NEGOZIABILI?

L'OSCENITA' AL POTERE:NON WITH MY MONEY

IL GRILLINO SPADAFORA AL GAY PRIDE FA INFURIARE LA LEGA

GAY PRIDE POMPEI – GIOVANARDI (IDEA POPOLO E LIBERTA’): GOVERNO A MANIFESTAZIONE

USTICA: TRA FAKE NEWS E GIUSTIZIA BIFRONTE

USTICA, GIOVANARDI (IDEA POPOLO E LIBERTA'): SFIDO GOVERNO E ISTITUZIONI A PUBB

DA "IL TEMPO" DEL 26/06/18 - USTICA FA GLI ANNI.OCCHIO ALLE BALLE

Cannabis legale, Quagliariello e Giovanardi: “Chiudere tutti i punti vendita”

USTICA, IL MISTERO RESTA, TRA IPOTESI E DEPISTAGGI

IL DOPPIO "PAPAGNO" DI PAPA FRANCESCO

AQUARIUS – CARLO GIOVANARDI (IDEA POPOLO E LIBERTA’): DAVANTI ALLE TRAGEDIE SI R

MIGRANTI: GIOVANARDI (IDEA POPOLO E LIBERTA') LEGGI QUESTA ANSA (DEL 28/06/17)

La nuda verità - Conversazione con Carlo Giovanardi

INTERVISTA ALLA TRASMISSIONE "LA CONFESSIONE" DI PETER GOMEZ

DROGA. GIOVANARDI (IDEA POPOLO E LIB.): GOVERNO VUOLE LEGALIZZARE?

DA "LA NUOVA BUSSOLA QUOTIDIANA" DEL 07 GIUGNO 2018

Caso Uva: Giovanardi ( Idea ) speriamo fine calvario giudiziario.

IL RESTO DEL CARLINO DEL 31 MAGGIO 2018

DA L'OCCIDENTALE DEL 23/05/2018


Archivio news
 
 


DA AFFARI ITALIANI.IT

Centrodestra verso un nuovo partito: ecco i nomi di chi ne farà parte.

"Il problema è molto semplice", spiega Giovanardi ad Affaritaliani.it. "Noi un anno e mezzo fa ce ne siamo andati dall'Ncd per questioni di merito come le unioni civili approvate con la fiducia e il referendum costituzionale. Sono 18 mesi che ribadiamo senza se e senza ma che siamo nel Centrodestra e infatti alle ultime Amministrative ci siamo presentati in tanti comuni con Forza Italia, la Lega e Fdi. A Verona, ad esempio, siamo stati determinanti e abbiamo eletto sette consiglieri", spiega il senatore di Idea Popolo e Libertà, movimento del quale fanno parte anche Quagliariello, Compagna, Augello, Roccella e Piso.

Su un punto serve chiarezza. "Il Centrodestra può vincere alle Politiche come ha vinto alle Comunali solo se accanto a Forza Italia, alla Lega e a Fratelli d'Italia nasce una realtà popolare, liberale e di ispirazione cristiana, ovvero la 'quarta gamba' del Centrodestra. Sono mesi che insistiamo che deve nascere questa realtà che, però, non sarà un partito di Casini, Follini e Alfano. Bisogna stare chiaramente nel Centrodestra e non un po' di qua e un po' di là e occorre dire chiaramente che i nostri alleati sono Fi, Lega e Fdi".

E qui nascono i problemi. Tosi farà parte della 'quarta gamba' con Fare!? I dubbi ci sono tutti. "A Verona di fatto era alleato con il Pd e poi ha fatto tutta la campagna referendaria a favore del sì. Così come i verdiniani di Ala. Chi aderisce al nostro progetto deve essere convinto di fare la strada insieme, ma serve massima chiarezza di fronte agli elettori. Non si può essere la mattina di Centrosinistra e la sera di Centrodestra e non si può essere alleati in una Regione con il Pd e in un'altra con Forza Italia e la Lega", scandisce Giovanardi. "Coerenza nelle scelte politiche, come abbiamo fatto noi quasi due anni fa".

Chi resterà fuori dunque? "Escludo tutti quelli che garantiscono confusione. Nessuno può mettere veti né sulla Lega né su Forza Italia, ad esempio, altrimenti finisce alleato del Pd". Evidente il riferimento a Tosi e ad Ala ma anche all'Udc, che "si è spaccato tra Cesa e Casini e che in tante Regioni è alleato con il Pd".

Su un altro punto Giovanardi ha le idee chiare. "Chi torna in Forza Italia fa una scelta diversa dalla costruzione della 'quarta gamba' del Centrodestra. L'ex ministro Costa torna con Berlusconi o lavorerà al nostro progetto? Ancora non è chiaro". Con Forza Italia, e quindi fuori dal progetto nascente, certamente "Rotondi, che ha un rapporto stretto con Berlusconi, e l'ex ministro della Difesa Mario Mauro". A entrare, oltre alla stessa Idea, potrebbero essere, ad esempio, "Raffaele Fitto con Direzione Italia, Stefano Parisi con Energie per l'Italia e altri soggetti e forze del mondo cattolico e non solo".

"Se ognuno di noi, compresa Idea Popolo e Libertà, si presenta da solo alle elezioni al massimo può prendere l'1 o 1,5% ma di fatto è un morto che cammina. Se invece ci mettiamo insieme possiamo raggiungere il 6-7%". E il leader della 'quarta gamba' del Centrodestra? "Serve un congresso per scegliere il leader e nessuno può dire 'sono io il capo' senza un congresso altrimenti non si va da nessuna parte". Il nome? "Presto per dirlo, ma il senso è quello di una forza popolare, liberale e di ispirazione cristiana. D'altronde la Dc prendeva il 40% ma dentro c'erano tante anime che vuol dire anche tanti voti".


 
   Vota l'articolo
 
Punteggio medio: 5
Voti: 5


Per cortesia spendi un secondo per votare questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
 

   Opzioni
 
 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 
 

 

Copyright © 2006 Carlo Giovanardi - Contattaci - Amministrazione

Powered by dicecca.net - Web Site